Overblog
Suivre ce blog Administration + Créer mon blog
15 octobre 2019 2 15 /10 /octobre /2019 17:47
43° edizione della RASSEGNA DELLA CANZONE D'AUTORE (PREMIO TENCO 2019)

Mancano appena due giorni alla 43° edizione della RASSEGNA DELLA CANZONE D'AUTORE (PREMIO TENCO 2019) in programma il 17, 18 e 19 ottobre al Teatro Ariston di Sanremo.

 

ANTEPRIMA - Domani, mercoledì 16 ottobre, ci sarà un’anteprima con la Masterclass su Fabrizio De André, la mattina al Teatro Ariston, alla quale parteciperanno Dori Ghezzi, Morgan, Michele Serra e Vittorio De Scalzi; gli incontri pomeridiani con Gipo Anfosso, Daniela Bonanni, Paolo Finzi e gli interventi musicali di Massimo Schiavon nella sede del Club; e poi Peppe Voltarelli & Alessandro D’Alessandro - Alessio Lega & Guido Baldoni: Le canzoni di Franco Fortini, alla Ex Chiesa di Santa Brigida.

Inoltre è attesa l’inaugurazione della Mostra di Marco Nereo Rotelli “Ma non c’era che il vento” con una performance luminosa live dell’artista sulla facciata esterna del Forte Santa Tecla (ore 21.00).

    

Nella tre giorni si alterneranno generi e stili musicali differenti sempre sotto il segno autentico della canzone d’autorecon i protagonisti intenti, come di consuetudine, nel portare, sul prestigioso palco del teatro sanremese che ha visto protagonisti negli anni i più autorevoli artisti nazionali e internazionali (da Jacques Brel a Leonard Cohen, da Tom Waits a Nick Cave, da Fabrizio De André a Paolo Conte, da Francesco Guccini a Giorgio Gaber), set unici e pensati esclusivamente per il Tenco 2019.

 

Quest’anno si avvicenderanno: i Premi Tenco 2019Gianna Nannini ed Eric Burdon, le Targhe Tenco Vinicio CaposselaDaniele Silvestri, Manuel Agnelli e Rancore,  quindi Achille Lauro, passando per un inedito omaggio tutto al femminile a un altro Premio Tenco 2019Pino Donaggio, da parte di Nina Zilli, Levante e Petra Magoni accompagnate dagli Gnu Quartet e poi Ron, Sergio Cammariere, gli Stadio e tantissimi altri per 28 artisti in cartellone e altri attesi negli incontri pomeridiani. 

 

Inoltre, così come per l’edizione 2018, la conduzione sarà affidata alla coppia formata dallo storico presentatore Antonio Silva e dall’eclettico musicista e cantautore Marco Castoldi, alias Morgan

 

Il titolo del Tenco 2019 è Dove vola colomba bianca e si propone come memoria storica della canzone italiana dal 1951 (prima edizione del Festival) fino ai giorni nostri.  Uno sguardo sul panorama della musica leggera nazionale dall’osservatorio della canzone d’autore. Sono state predilette, quindi, scelte artistiche che vanno in questa direzione.

  

«Così come nell’arte e nella letteratura anche nella canzone la colomba viene spesso percepita nella sua versione “viaggiante” che trasferisce costumi e abitudini - ha spiegato in una nota il Responsabile artistico del Club Tenco, Sergio Secondiano Sacchi -. Come Sebastián Iradier che, arrivando dal porto dell’Avana, con la sua Paloma portò l’habanera in Europa ispirando Albéniz, Ravel, Debussy e, soprattutto Georges Bizet, nella sua Carmen. O anche la più celebre colomba nazionale di Nilla Pizzi che fa da messaggero tra innamorati. Ed è per questa metafora costante di percorsi musicali, culturali e politici, che ci è parso giusto intitolarle il tema del Tenco 2019». 

«In un periodo dove a molti, e in tutti i campi, sembra così importante il ruolo della memoria la nostra Rassegna si propone di tracciare un itinerario della “Memoria storica” della canzone italiana che ha in Sanremo il suo naturale epicentro - ha proseguito Sacchi -. Il percorso di “Dove vola colomba bianca” non può che partire dal Festival intrecciandosi poi, in maniera inevitabile, con quello del Club Tenco. Perché non va dimenticato che le due manifestazioni hanno avuto un unico ideatore, Amilcare Rambaldi. Quindi, l’anamnesi innanzitutto: ecco perché ogni partecipante al Tenco 2019, cantante, musicista, relatore, illustratore, pittore, rappresenta una tessera del mosaico storico della canzone».

 

La Rassegna della canzone d’autore (Premio Tenco) di Sanremo è l’occasione in cui vengono consegnati sia i Premi Tenco che le Targhe Tenco e alla quale vengono invitati i nomi più interessanti della canzone d'autore nazionali ed internazionali. Nel corso degli anni la Rassegna ha acquisito sempre più prestigio per le proposte e contenuti culturali e per la qualità dei nomi presenti con esibizioni esclusive e jam session assolutamente inedite. 

Sono stati protagonisti, tra gli altri, alla Rassegna della canzone d’autore (Premio Tenco)Fabrizio De André, Giorgio Gaber, Paolo Conte, Gino Paoli, Lucio Dalla, Roberto Vecchioni, Franco Battiato, Ivan Graziani, Roberto Benigni, Renato Carosone, Pierangelo Bertoli, Pino Daniele, Jovanotti. E ancora: da Joni Mitchell a Tom Waits, da Antonio Carlos Jobim a Lluis Llach, da Patti Smith a Caetano Veloso, a Nick Cave hanno reso il palcoscenico della rassegna, nel corso di quarant’anni, una fra le più prestigiose ribalte internazionali.

Il Premio Tenco è un riconoscimento assegnato dal comitato direttivo del Club Tenco dal 1974, alla carriera degli artisti che hanno apportato un contributo significativo alla canzone d'autore mondiale. Due le tipologie, quella per cantautori e quella per "operatori culturali". 

Le Targhe Tenco sono, invece, votate dalla più ampia giuria in Italia composta da giornalisti, esperti e critici musicali. 

 

Ecco il programma in dettaglio.

 

GIOVEDÌ 17 OTTOBRE. Ad aprire la prestigiosa Rassegna della canzone d’autore con la storica sigla ad omaggiare Luigi Tenco, sarà ACHILLE LAURO. Quindi, la serata sarà dedicata ai vincitori delle Targhe Tenco 2019:VINICIO CAPOSSELA (disco assoluto), DANIELE SILVESTRI, MANUEL AGNELLI e RANCORE (canzone singola), ENZO GRAGNANIELLO (album in dialetto), ALESSIO LEGA (interprete di canzoni), FULMINACCI (opera prima) e Piero Fabrizi ritirerà la Targa per gli ADORIZA (album collettivo a progetto). Ad arricchire la serata, PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO

 

VENERDÌ 18 OTTOBRE sarà la volta di SERGIO CAMMARIERE. Oltre ai 4 Premi Tenco (tre alla carriera e uno all’operatore culturale), quest’anno è stato ripristinato il Premio “I suoni della canzone” vinto da GAETANO CURRERIdegli STADIO che si esibirà, assieme allo storico gruppo musicale. Inedite anche le esibizioni di NINA ZILLI, LEVANTE e PETRA MAGONI che, accompagnate dagli GNU QUARTET, omaggeranno il maestro PINO DONAGGIO, vincitore del Premio Tenco 2019. Esibizione speciale anche per RON e per PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO. Performance anche per FRIDA BOLLANI MAGONI. A chiudere la serata, il Premio Tenco 2019ERIC BURDON, ex cantante dei The Animals e dei War che ha poi proseguito la sua importante carriera da solista, che sarà accompagnato dalla band CUSTODIE CAUTELARI.

 

SABATO 19 OTTOBRE sul palco salirà il Premio Tenco 2019GIANNA NANNINI, che ha in serbo un set a sorpresa esclusivo per la Rassegna. Nella stessa sera anche ROBERTO BRIVIO,  attore, cantante, cabarettista e chansonnier, membro dello storico gruppo I Gufi; poi MIMMO LOCASCIULLI, PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO, DAVID RIONDINO la cantante e violoncellista SIMONA COLONNA e verrà consegnato il Premio Tenco 2019 Operatore culturale a FRANCO FABBRI. 

 

A firmare la regia del Premio Tenco 2019 sono Arturo Minozzi (già regista per Rai e Sky) e Giuseppe Marco Albano. Direttore della fotografia, Marco Lucarelli

 

L’offerta culturale e musicale parte, come sempre, sin dal pomeriggio nelle diverse location di Sanremo: presentazioni, mostre, incontri, concerti - inediti e appositamente realizzati dal Club Tenco - che andranno in scena tra la Pigna, nel cuore della città vecchia, e nella sede del Club Tenco, ex stazione ferroviaria. A partire da mercoledì 16 ottobre all’ Ex Chiesa di Santa Brigida (Pigna) si esibirà ALESSIO LEGA con le canzoni di Franco Fortini, il giorno a seguire protagonista sarà la canzone francese con GIANGILBERTO MONTIVenerdì 18 ottobre sarà la volta del Folkstudio con il Recital di ERNESTO BASSIGNANO e sabato 19 ottobre CLAUDIA CRABUZZA porterà in scena le canzoni di Violeta Parra. Introduzioni a ogni spettacolo di PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO.

 

AMICO FRAGILE MASTERCLASS SU FABRIZIO DE ANDRÉ - Dopo il successo del convegno CANTAUTORI A SCUOLA, si è proseguito con un ciclo di Masterclass sui cantautori che ha avuto inizio lo scorso anno con un focus su GIORGIO GABERQuest’anno protagonista sarà FABRIZIO DE ANDRÉ. Una mattinata, quella di domani, mercoledì 16 ottobre, assieme agli studenti delle scuole superiori di Sanremo, per approfondire il significato, il periodo storico, culturale e politico in cui De André ha vissuto e scritto le più straordinarie canzoni. Alla Masterclass prenderanno parte anche artisti e personaggi da sempre affascinati, studiosi o collaboratori del cantautore ligure nonché la compagna di vita DORI GHEZZI quindi, MICHELE SERRA, VITTORIO DE SCALZI e MORGAN. 

 

MOSTRE - Saranno 3 le mostre allestite nel corso della Rassegna della canzone d’autore. Il Forte di Santa Tecla (ex carcere) ospiterà la mostra Ma non c’era che il vento - di Marco Nereo Rotelli opere dedicate a Luigi Tenco e Gianni Siviero - e inoltre l’artista sarà protagonista di una performance live intitolata Ma abbiamo bisogno di libertàcon proiezioni notturne sulla facciata. Esposizione anche nella sala privata del Casinò di Sanremo con la mostra Tele blu. L’intervento di Rotelli ha una dedica speciale: «Pensando al mio amico Pepi Morgia». Nella sede del Club sarà allestita la mostra di Larry Camarda Larry - Tenco Mashup Comics in cui i grandi cantautori italiani sono accostati ai personaggi del fumetto nazionale nella cornice delle loro storiche copertine. Una mostra diffusa sarà, invece, quella realizzata da Sergio Staino con illustrazioni sparse nei negozi della città. 

 

LA COLLANA DEL CLUB TENCO - Prosegue la pubblicazione dei Libri del Club Tenco. Io credevo, Canzoni di Gianni Siviero, edito da Squilibri, è un omaggio di 37 cantanti a una delle colonne del Tenco degli inizi. Nel doppio cd-book, con un libretto di oltre 100 pagine, sono presenti tra gli altri cantautori storici come Roberto Vecchioni e Gualtiero Bertelli e artisti dell’area milanese (Priviero, Lega, Brivio, Patrucco, Ghielmetti, Monti, Sulutumana, Sanfilippo, Sestomarelli, Caldarini). Nonché Marco Nereo Rotelli che per l‘iniziativa ha prodotto ben 43 illustrazioni. 

 

ARCHIVIO MARIO DE LUIGI - Per merito della donazione da parte dei figli di Mario De Luigi, storico membro del Direttivo del Club Tenco e stimato giornalista musicale scomparso lo scorso anno, il suo gigantesco e ambito archivio di vinili e cd sarà a disposizione del Club. 

 

La Rassegna della Canzone d'Autore (Premio Tenco 2019) è organizzata dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo, SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori, Nuovo IMAIE, Regione Liguria, Camera di Commercio delle Riviere di Liguria, Coop Liguria, Coop Italia, Grandi Auto, Casinò di Sanremo, Confcommercio di Imperia, Unogas gas - luce - servizi e Royal Hotel, in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 17 al 19 ottobre. 

 

Sono aperte le prevendite. Con l’abolizione del diritto di prevendita i biglietti hanno lo stesso prezzo sia in prevendita che al botteghino. Per info www.clubtenco.itwww.premiotenco.itwww.aristonsanremo.com.

 

Partager cet article

Repost0
11 octobre 2019 5 11 /10 /octobre /2019 17:35
TRAVIATA - TEATRO GARIBALDI GIOVEDI 17 OTTOBRE 2019 ORE 18.00

Partager cet article

Repost0
5 octobre 2019 6 05 /10 /octobre /2019 12:12
Fabrizio Moro: Giovedì 19 dicembre alle ore 21.15 appuntamento al Teatro Ariston di Sanremo

Giovedì 19 dicembre alle ore 21.15 appuntamento al Teatro Ariston di Sanremo con Fabrizio Moro con il suo tour “Figli di nessuno”


Il tour sarà un’occasione unica per vedere dal vivo uno dei cantautori più apprezzati del panorama musicale italiano, capace di emozionare il suo pubblico grazie alle sue parole sempre dirette e alla sincerità con cui ogni volta sale sul palco.


Sul palco insieme a Fabrizio Moro ci sarà la sua storica band: Claudio Junior Bielli (Pianoforte, Tastiere e Programmazioni), Roberto Maccaroni (chitarra e cori), Davide Gobello (chitarra), Alessandro Inolti (batteria), Andrea Ra (basso e cori).


Biglietti in vendita da oggi alla cassa del teatro (0184 506060 tutti i giorni dalle 17 alle 29, sul sito www.aristonsanremo.com e su www.ticketone.it .

Prezzi di ingresso platea € 45,00+6,75 prevendita - € 40,00+6,00 prevendita - € 35,00+5,25 prevendita galleria € 35,00+5,25 prevendita - € 30,00+4,50 prevendita - € 25,00+3,75 prevendita.

Fabrizio Moro: Giovedì 19 dicembre alle ore 21.15 appuntamento al Teatro Ariston di Sanremo

FABRIZIO MORO

3 IMPERDIBILI APPUNTAMENTI NEI PALASPORT

 

18 e 19 ottobre al Palazzo Dello Sport di ROMA

26 ottobre al Mediolanum Forum di MILANO

 

E A NOVEMBRE IN TUTTA ITALIA CON FIGLI DI NESSUNO Tour

 

Partirà il 18 e 19 ottobre dal Palazzo Dello Sport di ROMA il tour di FABRIZIO MORO, per poi proseguire con la data a MILANO del 26 ottobre al Mediolanum Forum e da novembre dei teatri di tutta Italia con “FIGLI DI NESSUNO Tour”.

 

Il tour sarà un’occasione unica per vedere dal vivo uno dei cantautori più apprezzati del panorama musicale italiano, capace di emozionare il suo pubblico grazie alle sue parole sempre dirette e alla sincerità con cui ogni volta sale sul palco.

 

Queste le date ad ora confermate, prodotte e organizzate da Friends & Partners:

7 e 11 novembre Teatro Metropolitan di CATANIA

13 novembre Tuscany Hall di FIRENZE

16 novembre Teatro Dis_Play di BRESCIA

18 novembre Europauditorium di BOLOGNA

20 novembre Teatro Colosseo di TORINO

26 novembre Teatro Ponchielli di CREMONA

29 novembre Nuovo Teatro Carisport di CESENA

30 novembre Teatro La Fenice di SENIGALLIA (AN)

2 dicembre Teatro Massimo di PESCARA

4 dicembre Teatro Augusteo di NAPOLI

5 dicembre Teatro Team di BARI

6 dicembre Teatro Verdi di BRINDISI

8 dicembre Pala Milone di CROTONE

12 dicembre Teatro Openjobmetis di VARESE

14 dicembre Teatro Verdi di MONTECATINI (PT)

18 dicembre Pala Congressi di LUGANO
19 dicembre –
Teatro Ariston Sanremo (IM)

 

 

I biglietti sono disponibili su www.ticketone.it e nei punti vendita e nelle prevendite abituali (per info www.friendsandpartners.it).

Radio 105 è la radio ufficiale del tour.

 

Sul palco insieme a Fabrizio Moro ci sarà la sua storica band: Claudio Junior Bielli (Pianoforte, Tastiere e Programmazioni), Roberto Maccaroni (chitarra e cori), Davide Gobello (chitarra), Alessandro Inolti (batteria), Andrea Ra (basso e cori).

 

È online il video di “Per me”, il nuovo singolo di Fabrizio Moro, estratto dall’album di inediti “Figli di nessuno”.

 

Il video, visibile sul canale YouTube ufficiale dell’artista al link https://www.youtube.com/watch?v=HPUCAm7elCY, celebra la carriera dell’artista dai primi live fino ai giorni nostri. Girato nel Dream Cinema - Fornaci Cinema Village di Frosinone, il video vede la regia e produzione di Trilathera e la sceneggiatura dello stesso Fabrizio Moro e Trilathera.

 

“Per me” ha il linguaggio diretto e senza filtri che contraddistingue il cantautore, che ancora una volta torna a far emozionare e riflettere, grazie alla capacità di parlare alle persone colpendo non solo il cuore, ma anche la mente.

 

L’album “Figli di nessuno(Sony Music Italy) è il decimo disco di inediti di Fabrizio Moro (disponibile in digitale, in versione vinile, cd e vinile con card autografata esclusiva Amazon - https://SMI.lnk.to/FigliDiNessuno), arrivato a due anni di distanza da “Pace”. Questa la tracklist di “FIGLI DI NESSUNO”: Figli di nessuno”, “Filo d’erba”, “Quasi”, “Ho bisogno di credere”, “Arresto cardiaco”, “Come te”, “Non mi sta bene niente”, “Me’ nnamoravo de te”, “Per me”, “#A”, “Quando ti stringo forte”.

 

 

Partager cet article

Repost0
5 octobre 2019 6 05 /10 /octobre /2019 12:00
 "Canzoni & Campioni" al Teatro Ariston di Sanremo Giovedì 28 novembre

Giovedì 28 novembre "Canzoni & Campioni" al Teatro Ariston di Sanremo

I campioni dello sport si sfideranno a colpi di canzoni in nome della solidarietà.

Un evento originale e unico nel suo genere avrà luogo a Sanremo il prossimo 28 novembre, alle ore 20.30. 

Una vera e propria gara, a colpi di canzoni, vedrà sfidarsi, sul prestigioso palco del Teatro Ariston, tanti campioni dello sport provenienti da svariate discipline. 

La sfida avrà come unica motivazione la solidarietà. La manifestazione, infatti, ha lo scopo di raccogliere fondi per il reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell'Ospedale S. Anna di Torino, per Onlus Arcobaleno Ospedale di Bergamo e per ABEO Onlus Verona.

L'evento, etichettato subito Lions, ed ideato da Bruno Zanoni (ex ciclista professionista)  ha avuto una prima edizione nel 2018 ad Andora. 

Questa nuova edizione della manifestazione, patrocinata dal Comune di Sanremo, è organizzata dal Distretto Lions 108 la3, con il sostegno di "Monti Team", main sponsor dell'evento.

Ecco i nomi degli sportivi che si esibiranno: Evaristo Beccalossi, Claudio Chiappucci, Nicola Conci, Fabrizio Della Fiori, P. Ferrali, Kristian Ghedina, Isolde Kostner, Marco Melandri, Gianni Motta, Giorgio Nalesso, Daniele Oss, Paola Paggi, Sara Simeoni, Gianni Sommariva, Stefano Tacconi, Fabio Triboli, Dino Zandegù. 

I campioni saranno accompagnati dall'Orchestra Italiana Bagutti e giudicati da una giuria composta da: Vincenzo Nibali, Italo Zilioli, Christian Recalcati, Josè Altafini, Pier Augusto Stagi, Memo Remigi, Franco Bagutti, Marco Albarello e Franco Fasano, con la partecipazione del cabarettista D. Martina. Presenteranno la serata Eleonora Capelli e Luca Gregorio. Gli organizzatori ci tengono a sottolineare che tutti i partecipanti all'evento, dagli sportivi ai presentatori alla giuria agli organizzatori hanno aderito a titolo gratuito.

La serata sarà inoltre impreziosita da un dono: ogni spettatore riceverà un disco, prodotto appositamente per l'evento. Il disco raccoglie brani inediti del cantautore ligure Massimo Schiavon e del cantautore siciliano Ugo Mazzei. I brani narrano storie di sportivi cari a tutti noi, che hanno fatto la storia dello sport con il loro esempio di vita.

Walter e Carla Vacchino del Teatro Ariston di Sanremo: “la volontà dell’Ariston S.r.l. di ospitare questo nuovo evento “Campioni e Canzoni” vuole sottolineare come la musica, la voce e lo sport possano creare una “contaminazione” di diversi valori che creano una nuova emozione”.

Per info e prenotazioni:

Teatro Ariston via Matteotti 212 Sanremo tel. 0184 506060 www.artistonsanremo.com - www.ticketone.it

Partager cet article

Repost0
24 septembre 2019 2 24 /09 /septembre /2019 16:52
ARISTON SANREMO/  43° edizione della RASSEGNA DELLA CANZONE D'AUTORE (PREMIO TENCO 2019)

43

° EDIZIONE

 

PREMIO TENCO 2019

 

GIOVEDì 17 OTTOBRE 

 

i vincitori delle Targhe Tenco

MANUEL AGNELLI - VINICIO CAPOSSELA - FULMINACCI - ENZO GRAGNANIELLO - ALESSIO LEGA -

RANCORE - DANIELE SILVESTRI  

 

E poi ACHILLE LAURO - PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO

 

VENERDÌ 18 OTTOBRE

 

ERIC BURDON Premio Tenco 2019 - SERGIO CAMMARIERE  -

- FRIDA BOLLANI MAGONI - GNU QUARTET - RON - STADIO -

PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO -

NINA ZILLI - LEVANTE - PETRA MAGONI

(In un omaggio a Pino Donaggio Premio Tenco 2019)

 

SABATO 19 OTTOBRE 

 

ROBERTO BRIVIO - SIMONA COLONNA -

FRANCO FABBRI Premio Tenco 2019 - MIMMO LOCASCIULLI -

GIANNA NANNINI Premio Tenco 2019 - DAVID RIONDINO -

PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO

 

PRESENTANO: ANTONIO SILVA e MORGAN

 

E MERCOLEDI’ 16 OTTOBRE

 

MASTERCLASS “A SCUOLA CON DE ANDRÉ” con

DORI GHEZZI, MICHELE SERRA, MORGAN, VITTORIO DE SCALZI e MAURO PAGANI

 

17 - 18 - 19 OTTOBRE - TEATRO ARISTON / SANREMO

 

Milano, 24 settembre 2019 – E’ stato annunciato oggi, nel corso di una conferenza stampa a Milano, il ricco cast della 43° edizione della RASSEGNA DELLA CANZONE D'AUTORE (PREMIO TENCO 2019) in programma il 17, 18 e 19 ottobre al Teatro Ariston di Sanremo.      

    

Nella tre giorni si alterneranno generi e stili musicali differenti sempre sotto il segno autentico della canzone d’autore con i protagonisti intenti, come di consuetudine, nel portare, sul prestigioso palco che ha visto protagonisti negli anni i più autorevoli artisti nazionali e internazionali (da Jacques Brel a Leonard Cohen, da Tom Waits a Nick Cave, da Fabrizio De André a Paolo Conte, da Francesco Guccini a Giorgio Gaber), set unici e pensati esclusivamente per il Tenco 2019.

 

Quest’anno si avvicenderanno: i Premi Tenco 2019Gianna Nannini e Eric Burdon, le Targhe Tenco Vinicio CaposselaDaniele Silvestri, Manuel Agnelli e Rancore,  quindi Achille Lauro, passando per un inedito omaggio tutto al femminile a un altro Premio Tenco 2019Pino Donaggio, da parte di Nina Zilli, Levante e Petra Magoni accompagnate dagli Gnu Quartet e poi Ron, Sergio Cammariere, gli Stadio e tantissimi altri per 27 artisti in cartellone e altri attesi negli incontri pomeridiani. 

 

Inoltre, così come per l’edizione 2018, la conduzione sarà affidata alla coppia formata dallo storico presentatore Antonio Silva e dall’eclettico musicista e cantautore Marco Castoldi, alias Morgan

 

Il titolo del Tenco 2019 è Dove vola colomba bianca e si propone come memoria storica della canzone italiana dal 1951 (prima edizione del Festival) fino ai giorni nostri.  Uno sguardo sul panorama della musica leggera nazionale dall’osservatorio della canzone d’autore. Sono state predilette, quindi, scelte artistiche che vanno in questa direzione.

  

«Così come nell’arte e nella letteratura anche nella canzone la colomba viene spesso percepita nella sua versione “viaggiante” che trasferisce costumi e abitudini - ha spiegato in una nota il Responsabile artistico del Club Tenco, Sergio Secondiano Sacchi -. Come Sebastián Iradier che, arrivando dal porto dell’Avana, con la sua Paloma portò l’habanera in Europa ispirando Albéniz, Ravel, Debussy e, soprattutto Georges Bizet, nella sua Carmen. O anche la più celebre colomba nazionale di Nilla Pizzi che fa da messaggero tra innamorati. Ed è per questa metafora costante di percorsi musicali, culturali e politici, che ci è parso giusto intitolarle il tema del Tenco 2019». 

«In un periodo dove a molti, e in tutti i campi, sembra così importante il ruolo della memoria la nostra Rassegna si propone di tracciare un itinerario della “Memoria storica” della canzone italiana che ha in Sanremo il suo naturale epicentro - ha proseguito Sacchi -. Il percorso di “Dove vola colomba bianca” non può che partire dal Festival intrecciandosi poi, in maniera inevitabile, con quello del Club Tenco. Perché non va dimenticato che le due manifestazioni hanno avuto un unico ideatore, Amilcare Rambaldi. Quindi, l’anamnesi innanzitutto: ecco perché ogni partecipante al Tenco 2019, cantante, musicista, relatore, illustratore, pittore, rappresenta una tessera del mosaico storico della canzone».

 

La Rassegna della canzone d’autore (Premio Tenco) di Sanremo è l’occasione in cui vengono consegnati sia i Premi Tenco che le Targhe Tenco e alla quale vengono invitati i nomi più interessanti della canzone d'autore nazionali ed internazionali. Nel corso degli anni la Rassegna ha acquisito sempre più prestigio per le proposte e contenuti culturali e per la qualità dei nomi presenti con esibizioni esclusive e jam session assolutamente inedite. 

Sono stati protagonisti, tra gli altri, alla Rassegna della canzone d’autore (Premio Tenco)Fabrizio De André, Giorgio Gaber, Paolo Conte, Gino Paoli, Lucio Dalla, Roberto Vecchioni, Franco Battiato, Ivan Graziani, Roberto Benigni, Renato Carosone, Pierangelo Bertoli, Pino Daniele, Jovanotti. E ancora: da Joni Mitchell a Tom Waits, da Antonio Carlos Jobim a Lluis Llach, da Patti Smith a Caetano Veloso, a Nick Cave hanno reso il palcoscenico della rassegna, nel corso di quarant’anni, una fra le più prestigiose ribalte internazionali.

Il Premio Tenco è un riconoscimento assegnato dal comitato direttivo del Club Tenco dal 1974, alla carriera degli artisti che hanno apportato un contributo significativo alla canzone d'autore mondiale. Due le tipologie, quella per cantautori e quella per "operatori culturali". 

Le Targhe Tenco sono, invece, votate dalla più ampia giuria in Italia composta da giornalisti, esperti e critici musicali. 

 

Ecco il programma in dettaglio.

 

GIOVEDÌ 17 OTTOBRE. Ad aprire la prestigiosa Rassegna della canzone d’autore con la storica sigla ad omaggiare Luigi Tenco, sarà ACHILLE LAURO. Quindi, la serata sarà dedicata ai vincitori delle Targhe Tenco 2019VINICIO CAPOSSELA (disco assoluto), DANIELE SILVESTRI, MANUEL AGNELLI e RANCORE (canzone singola), ENZO GRAGNANIELLO (album in dialetto), ALESSIO LEGA (interprete di canzoni), FULMINACCI (opera prima) e un rappresentante di ADORIZA (album collettivo a progetto). Ad arricchire la serata, PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO

 

VENERDÌ 18 OTTOBRE sarà la volta di SERGIO CAMMARIERE. Oltre ai 4 Premi Tenco (tre alla carriera e uno all’operatore culturale), quest’anno è stato ripristinato il Premio “I suoni della canzone” vinto da GAETANO CURRERI degli STADIO che si esibirà, assieme allo storico gruppo musicale. Inedite anche le esibizioni di NINA ZILLI, LEVANTE e PETRA MAGONI che, accompagnate dagli GNU QUARTET, omaggeranno il maestro PINO DONAGGIO, vincitore del Premio Tenco 2019. Esibizione speciale anche per RON e per PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO. Performance anche per FRIDA BOLLANI MAGONI. A chiudere la serata, il Premio Tenco 2019ERIC BURDON, ex cantante dei The Animals e dei War che ha poi proseguito la sua importante carriera da solista.

 

SABATO 19 OTTOBRE sul palco salirà il Premio Tenco 2019GIANNA NANNINI, che ha in serbo un set a sorpresa esclusivo per la Rassegna. Nella stessa sera anche ROBERTO BRIVIO,  attore, cantante, cabarettista e chansonnier, membro dello storico gruppo I Gufi; poi MIMMO LOCASCIULLI, PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO, DAVID RIONDINO la cantante e violoncellista SIMONA COLONNA e verrà consegnato il Premio Tenco 2019 Operatore culturale a FRANCO FABBRI. 

 

A firmare la regia del Premio Tenco 2019 sono Arturo Minozzi (già regista per Rai e Sky) e Giuseppe Marco Albano. Direttore della fotografia, Marco Lucarelli

 

L’offerta culturale e musicale parte, come sempre, sin dal pomeriggio nelle diverse location di Sanremo: presentazioni, mostre, incontri, concerti - inediti e appositamente realizzati dal Club Tenco - che andranno in scena tra la Pigna, nel cuore della città vecchia, e nella sede del Club Tenco, ex stazione ferroviaria. A partire da mercoledì 16 ottobre all’ Ex Chiesa di Santa Brigida (Pigna) si esibirà ALESSIO LEGA con le canzoni di Franco Fortini, il giorno a seguire protagonista sarà la canzone francese con GIANGILBERTO MONTIVenerdì 18 ottobre sarà la volta del Folkstudio con il Recital di ERNESTO BASSIGNANO e sabato 19 ottobre CLAUDIA CRABUZZA porterà in scena le canzoni di Violeta Parra. Introduzioni a ogni spettacolo di PEPPE VOLTARELLI & ALESSANDRO D’ALESSANDRO.

 

MASTERCLASS / A SCUOLA CON DE ANDRÉ - Dopo il successo del convegno CANTAUTORI A SCUOLA, si è proseguito con un ciclo di Masterclass sui cantautori che ha avuto inizio lo scorso anno con un focus su GIORGIO GABERQuest’anno protagonista sarà FABRIZIO DE ANDRÉ. Una mattinata, quella di mercoledì 16 ottobre, assieme agli studenti delle scuole superiori di Sanremo, per approfondire il significato, il periodo storico, culturale e politico in cui De André ha vissuto e scritto le più straordinarie canzoni. Alla Masterclass prenderanno parte anche artisti e personaggi da sempre affascinati, studiosi o collaboratori del cantautore ligure nonché la compagna di vita DORI GHEZZI quindi, MICHELE SERRA,  MAURO PAGANI, VITTORIO DE SCALZI e MORGAN. 

 

MOSTRE - Saranno 3 le mostre allestite nel corso della Rassegna della canzone d’autore. Il Forte di Santa Tecla (ex carcere) ospiterà la mostra Io credevo – 44 tele per le canzoni di Gianni Siviero - di Marco Nereo Rotelli con proiezioni notturne sulla facciata realizzate dall’artista in una performance live. Un’appendice sarà visibile presso il Casinò di Sanremo. Nella sede del Club sarà allestita la mostra di Larry Camarda Larry - Tenco Mashup Comics in cui i grandi cantautori italiani sono accostati ai personaggi del fumetto nazionale nella cornice delle loro storiche copertine. Una mostra diffusa sarà, invece, quella realizzata da Sergio Staino con illustrazioni sparse nei negozi della città. 

 

LA COLLANA DEL CLUB TENCO - Prosegue la pubblicazione dei Libri del Club Tenco. Io credevo, Canzoni di Gianni Siviero, edito da Squilibri, è un omaggio di 37 cantanti a una delle colonne del Tenco degli inizi. Il doppio cd-book, con un libretto di oltre 100 pagine, sarà presentato a Milano giovedì 10 ottobre e saranno presenti molti interpreti intervenuti nel disco: cantautori storici come Roberto Vecchioni e Gualtiero Bertelli e artisti dell’area milanese (Priviero, Lega, Brivio, Patrucco, Ghielmetti, Monti, Sulutumana, Sanfilippo, Sestomarelli, Caldarini). Nonché Marco Nereo Rotelli che per l‘iniziativa ha prodotto ben 43 illustrazioni. 

 

La Rassegna della Canzone d'Autore (Premio Tenco 2019) è organizzata dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo, SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori, Nuovo IMAIE, Regione Liguria, Camera di Commercio delle Riviere di Liguria, Coop Liguria, Coop Italia, Grandi Auto, Casinò di Sanremo, Confcommercio di Imperia e Royal Hotel, in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 17 al 19 ottobre. 

 

Sono aperte le prevendite. Con l’abolizione del diritto di prevendita i biglietti hanno lo stesso prezzo sia in prevendita che al botteghino. Per info www.clubtenco.itwww.premiotenco.itwww.aristonsanremo.com.

 

 

Partager cet article

Repost0
6 septembre 2019 5 06 /09 /septembre /2019 17:12
CONSERVATOIRE DE MUSIQUE DE MENTON

RENTRÉE DU CONSERVATOIRE

 

Le Conservatoire municipal de musique, chant, danse et théâtre de Menton ouvrira ses portes le lundi 16 septembre 2019 pour le plus grand bonheur des artistes en herbe.

Inscriptions possibles jusqu’au 30 septembre.

 

Avec ses 33 professeurs, et près de 600 élèves, l’établissement a pour mission la sensibilisation et la formation des futurs musiciens, danseurs et comédiens amateurs et professionnels.

 

Les disciplines enseignées du lundi au samedi tout au long de l’année

 

-        le violon, alto, violoncelle, contrebasse, flûte traversière, clarinette, hautbois, basson, saxophone, trompette, trombone, tuba, flûte à bec, accordéon, piano, guitare, percussions, chant lyrique

 

-        la musique de chambre, les orchestres (orchestre symphonique, orchestre à cordes, orchestres d’harmonies, les pratiques collectives dans les classes), le jazz

 

-        la formation musicale

 

-        le chant choral

 

-        la danse classique

 

-        le théâtre (accessible à partir de 10 ans)

 

Suite au succès rencontré ces dernières années par l’ouverture de cours d’éveil pour les enfants à partir de 5 ans, ces derniers seront maintenus le mercredi et le samedi.

Les enfants âgés entre 6 et 7 ans pourront s’initier à un instrument ou poursuivre le chant choral.

 

Tout au long de l’année scolaire, le Conservatoire vous propose également des conférences, des auditions, des concerts, des galas de danse, de chant, de théâtre principalement à Menton.

 

Inscriptions / renseignements complémentaires  - Contact ou rencontre avec l’équipe administrative :

Du lundi au vendredi de 8h30 à 12h et de 13h30 à 19h

 

10 esplanade Georges Pompidou – Menton – Tél : 04 93 35 82 95
 

Partager cet article

Repost0
2 septembre 2019 1 02 /09 /septembre /2019 14:58
Ariston Sanremo - Giovedi 5 settembre: Davide Van De Sfroos con il nuovo tour “Vantour 2019”

 

 

Giovedì 5 settembre alle ore 21.30 ultimo appuntamento della stagione estiva del Teatro Ariston.

Sul palco Davide Van De Sfroos con il nuovo tour “Vantour 2019” dopo il successo del tour teatrale “Tour de Nocc”.

A differenza del tour teatrale, il live estivo si presenterà in una veste più coinvolgente per far ballare e cantare il pubblico. Lo spettacolo, infatti, sarà arricchito da nuovi strumenti e suoni, in particolare dal basso e dalla fisarmonica, che regaleranno ai brani più famosi del suo repertorio delle sfumature nuove. 

Affiancheranno sul palco Davide Van De Sfroos i musicisti Alessandro De Simoni (Fisarmonica), Simone Prina (basso), Angapiemage Galliano Persico (violino, tamburello, cori), Riccardo Luppi (sax tenore e soprano, flauto traverso), Paolo Cazzaniga (chitarra elettrica e acustica, cori) e Francesco D’Auria (batteria, percussioni, tamburi a cornice, hang)

Davide Bernasconi, in arte Davide Van De Sfroos, è un cantautore e scrittore nato a Monza e cresciuto sul Lago di Como, il cui nome d’arte rappresenta una tipica espressione del dialetto tremezzino (o laghée) traducibile con "vanno di frodo".  In diciassette anni di carriera musicale ha pubblicato sei album di inediti, ha ricevuto il Premio Maria Carta, ha vinto due volte il Premio Tenco (“Miglior autore emergente” nel 1999 e come “Migliore album in dialetto” nel 2002) e ha pubblicato cinque romanzi editi da La Nave di Teseo e Bompiani. Nel 2011 si è classificato quarto alla 61ª edizione del Festival di Sanremo con “Yanez”, brano che ha dato il nome al quinto album, certificato disco d’oro. Il brano "El Carnevaal de Schignan", tratto dall’album “Yanez”, viene scelto come colonna sonora del film “Benvenuti al Nord”. Nel 2012 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo ma come autore del brano "Grande mistero" interpretato da Irene Fornaciari. Nel 2015 esce l’album “Synfuniia” (Batoc67/Universal Music), contenente 14 brani storici del cantautore comasco riarrangiati dal M° Vito Lo Re per la Bulgarian National Radio Simphony Orchestra. Recentemente ha pubblicato i libri “Ladri di foglie” e “Taccuino d'ombre”, editi dalla casa editrice La Nave di Teseo. 

Prezzi di ingresso: platea € 35,00+3,00 prev. - € 30,00+3,00 prev. - € 27,00+3,00 prev. 

Info e prenotazioni tel. 0184 506060 tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21.00.

 

Partager cet article

Repost0
28 août 2019 3 28 /08 /août /2019 08:36
Ariston Sanremo: Doppio appuntamento nel segno della grande musica.

La stagione estiva del Teatro Ariston si chiude con un doppio appuntamento nel segno della grande musica.

 

Venerdì 30 agosto alle ore 21.30 tornano I Nomadi con il tour inìziato nel 2018, per celebrare 55 anni di carriera.

Sono i primi anni 60 quando tra Modena e Reggio Emilia Beppe Carletti e Augusto Daolio decidono di formare una loro band.  L’esordio avviene nel 1963 e il nome scelto è Nomadi, denominazione scelta un po’ per caso ma forse anche per destino! Sono passati 55 anni ma loro sono ancora lì: 90 concerti all’anno in tutta la Penisola con una media annuale di 1.000.000 di spettatori che comprendono bambini, genitori e nonni, creando così quello che si può definire il “popolo nomade”. 

E’ la band più longeva in Italia e prima di loro, al mondo, solo i Rolling Stones.  Nel 2018 i NOMADI hanno festeggiato i 55 anni di Musica.  

Nel 1966 inizia la collaborazione con un allora sconosciuto Francesco Guccini. Da questo sodalizio nascono canzoni che segneranno una tappa  fondamentale  nel  panorama  musicale  italiano:  Noi  non  ci  saremo    e  Dio  è  morto, diventeranno dei veri e propri stendardi per milioni di giovani. E nel 1972 Io Vagabondo, ancora oggi canzone simbolo della band e inno per diverse generazioni, scritta per loro da Alberto Salerno e Damiano Dattoli.

Da questo momento inizia la scalata: partecipazioni televisive (Cantagiro negli anni 60’, Disco per l’estate e Sanremo negli  anni  ‘70,  Sanremo  2006  vincitori  nella  categoria  Gruppi  e  secondi  nella  classifica  generale,  Sanremo  2010  in coppia  con  Irene  Fornaciari  arrivati  finalisti  e  sesti  nella  classifica  generale),  presenza  alle  manifestazioni  canore  e numerosi lavori discografici che porteranno la band ad avere un riconoscimento ufficiale da parte di critica e pubblico.

Dal 1993 al 2017 ha avuto luogo un evento, il “Nomadincontro – Tributo ad Augusto”, arrivato alla XXV Edizione, che vede come protagonista lo stesso gruppo, con l’intento di ricordare Augusto Daolio.  Il cuore del Nomadincontro è l’assegnazione del premio “Tributo ad Augusto”, assegnato ad artisti italiani che si sono distinti per valore umanitario.  Il riconoscimento è stato assegnato ai più grandi artisti italiani: Zucchero, Roberto Vecchioni, Biagio Antonacci, Franco Battiato, Daniele Silvestri, Pooh, Piero Pelù, Francesco Renga, Luca Carboni, Fiorella Mannoia, Enzo Jacchetti. Inoltre nel corso degli anni sono stati assegnati premi speciali: Don Gallo, Neri Marcorè, Luciano Ligabue, Umberto Veronesi, Don Antonio Mazzi, Marino Bartoletti.

Ad oggi il gruppo emiliano conta 52 lavori, fra dischi in studio, live e raccolte per un totale oltre 15.000.000 di copie vendute.  Accanto a ciò  vi  è  anche  l’impegno  umanitario    che  ha  visto  i  Nomadi    promotori  di  varie  iniziative  di solidarietà e numerosi viaggi benefici.

A ciò va aggiunto l’impegno sostenuto nella nostra terra: nel 2012 Beppe Carletti organizza il Concerto per l’Emilia a favore delle zone colpite dal terremo. L’evento ha visto la partecipazione di Artisti emiliani, trasmesso in diretta su Rai 1, ha raccolto 1.189.896 euro utilizzati per il ripristino (avvenuto nel settembre dello stesso anno, dopo soli 3 mesi dal sisma) di un’ala degli ospedali di Carpi ( MO) e di Mirandola ( MO). 

Sempre nello stesso anno i Nomadi partecipano anche al concerto ItaliaLovesEmilia, per ribadire la vicinanza al popolo emiliano colpito dalla calamità. A distanza di tre anni dall’ultimo disco di inediti, il 27 ottobre 2017 esce il nuovo attesissimo album di inediti dei NOMADI: “NOMADI DENTRO” che vanta la collaborazione di penne importanti come Francesco Guccini nel brano “Nomadi” e Alberto Salerno nel brano “Terra di nessuno.

I Nomadi: Beppe Carletti (tastiere), Cico Falzone (chitarre), Daniele Campani (batteria), Massimo Vecchi (basso e voce), Sergio Reggioli (violino, percussioni e voce) e da marzo 2017 è entrato a far parte del gruppo Yuri Cilloni (voce). 

È “NOMADI  55 –  PER  TUTTA  LA  VITA”  il  titolo  del  nuovo  progetto  discografico  dei  Nomadi,  uscito  venerdì  22 giugno 2018 con distribuzione Artist First. Un doppio album che celebra i 55 anni di carriera della band più longeva d’Italia, contenente tutte le più belle canzoni dei Nomadi reinterpretate da Yuri Cilloni.

 

Prezzi di ingresso: platea € 35,00+3,00 prev. - € 30,00+3,00 prev. - € 25,00+3,00 prev. Galleria € 28,00+2,00 prev. - € 25,00+2,00 prev. - € 20,00+2,00

 

Giovedì 5 settembre alle ore 21.30 appuntamento con Davide Van De Sfroos con il nuovo tour “Vantour 2019” dopo il successo del tour teatrale “Tour de Nocc.

 

A differenza del tour teatrale, il live estivo si presenterà in una veste più coinvolgente per far ballare e cantare il pubblico. Lo spettacolo, infatti, sarà arricchito da nuovi strumenti e suoni, in particolare dal basso e dalla fisarmonica, che regaleranno ai brani più famosi del suo repertorio delle sfumature nuove.

Affiancheranno sul palco Davide Van De Sfroos i musicisti Alessandro De Simoni (Fisarmonica), Simone Prina (basso), Angapiemage Galliano Persico (violino, tamburello, cori), Riccardo Luppi (sax tenore e soprano, flauto traverso), Paolo Cazzaniga (chitarra elettrica e acustica, cori) e Francesco D’Auria (batteria, percussioni, tamburi a cornice, hang).

Davide Bernasconi, in arte Davide Van De Sfroos, è un cantautore e scrittore nato a Monza e cresciuto sul Lago di Como, il cui nome d’arte rappresenta una tipica espressione del dialetto tremezzino (o laghée) traducibile con "vanno di frodo".  In diciassette anni di carriera musicale ha pubblicato sei album di inediti, ha ricevuto il Premio Maria Carta, ha vinto due volte il Premio Tenco (“Miglior autore emergente” nel 1999 e come “Migliore album in dialetto” nel 2002) e ha pubblicato cinque romanzi editi da La Nave di Teseo e Bompiani. Nel 2011 si è classificato quarto alla 61ª edizione del Festival di Sanremo con “Yanez”, brano che ha dato il nome al quinto album, certificato disco d’oro. Il brano "El Carnevaal de Schignan", tratto dall’album “Yanez”, viene scelto come colonna sonora del film “Benvenuti al Nord”. Nel 2012 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo ma come autore del brano "Grande mistero" interpretato da Irene Fornaciari. Nel 2015 esce l’album “Synfuniia” (Batoc67/Universal Music), contenente 14 brani storici del cantautore comasco riarrangiati dal M° Vito Lo Re per la Bulgarian National Radio Simphony Orchestra. Recentemente ha pubblicato i libri “Ladri di foglie” e “Taccuino d'ombre”, editi dalla casa editrice La Nave di Teseo.

Prezzi di ingresso: platea € 35,00+3,00 prev. - € 30,00+3,00 prev. - € 27,00+3,00 prev. Galleria € 27,00+2,00 prev. - € 25,00+2,00 prev. - € 20,00+2,00

 

Info e prenotazioni tel. 0184 506060 tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21.00.

 

Partager cet article

Repost0
21 août 2019 3 21 /08 /août /2019 19:01
ARISTON SANREMO: OMAGGIO A MORRICONE – martedì 27 agosto ore 21.30

OMAGGIO A MORRICONE – martedì 27 agosto ore 21.30

 

Appuntamento con la grande musica da non perdere quello di martedì 27 agosto alle ore 21.00 presso il TEATRO ARISTON di Sanremo. 

L’evento fortemente voluto  dalla direzione del prestigioso Teatro Ligure e dall'Associazione RITORNO ALL'OPERA  sarà dedicato al  premio Oscar Ennio Morricone .

 

E’ facilmente intuibile come il programma sarà incentrato sulle più belle colonne sonore scritte dal grande compositore romano, dagli esordi con Sergio Leone (1964, “Per un pugno di dollari”) fino alle più recenti collaborazioni con Giuseppe Tornatore, Roland Joffè e Quentin Tarantino (regista di Hatefull 8 che nel 2016 ha appunto trionfato come miglior colonna sonora)

 

Protagonista strumentale del concerto sara’ il prestigioso Ensemble LE MUSE, che ha avuto l’onore di rappresentare l’eccellenza musicale italiana nel luglio del 2016 per l'inaugurazione del semestre di presidenza italiana presso l’UE con 2 indimenticati concerti ad Ankara e Istanbul ed è reduce da una tournèe  in California e Canada , organizzata dal Consolato Italiano e dall'Istituto Italiano di Cultura.  
Ospite musicale della serata sarà la suadente voce di Angelica Depaoli, che ci farà rivivere le magiche atmosfere di quelle pellicole che hanno segnato la storia della cinematografia italiana.

 

Siederà al pianoforte l’ideatore e creatore delle MUSE, il maestro Andrea Albertini, che ha di recente conosciuto il maestro Morricone durante un suo concerto a Monaco di Baviera.
Ci racconterà alcuni anedotti sulla storia compositiva cinematografica del maestro .
Ecco allora che si ascolteranno particolarissime rielaborazioni dei più famosi brani che hanno “dipinto” gli spaghetti western di Leone (C’era una volta il west, Il Buono il brutto e il cattivo, Giù la testa….) , le magiche atmosfere di Mission , le tinte più moderne Tornatore (Malena, Nuovo cinema Paradiso)….Ascolteremo anche un Morricone che forse non ci si aspetta  , e cioè il Morricone autore di indimenticate canzoni come Se Telefonando (portata al successo da Mina) e Here’s to you (cantata da Joan Baez) Assisteremo alle proiezioni simultanee su maxischermo delle sequenze filmiche corrispondenti alle colonne sonore eseguite dal vivo. 

Sarà quindi un viaggio emozionale coinvolgente, che ci porterà indietro di qualche anno quando andare al cinema era forse l’unico diversivo serale e le sale erano sempre gremite……nostalgicamente …..si suonerà un pezzetto della nostra cultura.

 

Prezzi di ingresso: platea €25+2 prev. – 20+2 prev. Galleria € 20+2 prev. - € 15+1 prev. - € 10+1 prev.

 

Info e prenotazioni tel. 0184 506060 tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21.

Partager cet article

Repost0
15 août 2019 4 15 /08 /août /2019 09:13
MADAME BUTTERFLY: GRANDE SUCCESSO ALL'ARISTON DI SANREMO

MASSIMILIANO PISAPIA  E LI GUOLING GRANDI INTERPRETI PER“ MADAMA BUTTERFLY” DI GIACOMO PUCCINI AL TEATRO ARISTON DI SANREMO

Scrisse nel lontano 1904 Giacomo Puccini : “ La mia Butterfly è e rimane l’opera più sentita e suggestiva che io abbia mai concepito !”- La sera del 13 agosto 2019 al Teatro Ariston di Sanremo abbiamo avuto l’ennesima conferma delle parole scritte da Puccini. Il moderno testo  orientaleggiante del libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa si concilia perfettamente con il fascino musicale nel dualismo del linguaggio giapponese ed europeo. Li Guoling soprano nel ruolo di Cio-Cio-San ( Madama Butterfly) vive la sua tragedia con forti contrasti interiori, interpretando con voce multiforme le più belle arie scritte dal genio Puccini. In sala il pubblico ascolta, applaude, immedesimandosi nel dramma della giovane madre. Massimiliano Pisapia tenore nel ruolo di B.F. Pinkerton, tenente della Marina degli S.U.A.incarna il personaggio di uomo egoista e non realmente innamorato come può sembrare sul brano dell’ Allegro moderato all’inizio del primo atto. L’opera “ Madama Butterfly” è senza dubbio ancora oggi un capolavoro e per la sua modernità e per il suo equilibrio musicale, proprio per questi motivi viene sempre apprezzata dal grande pubblico.  Il Cast formato da interpreti di ottimo livello quali : Valerio Garzo, Giorgia Gazzola, Angelo Bruzzone, Giulio Ceccarelli, Brigitte Tornay, Lorenzo Medicina  si è avvalso della Direzione d’orchestra del bravissimo Alberto Veronesi, la regia firmata da Alessandro Bertolotti. Coro: Coro Lirico Quadrivium, Orchestra : Lombardia Lirica, Direttore del Coro: Giovanni Battista Bergamo, Scenografia/ Costumi: Arte Scenica, Maestro alle Luci: Gianfranco Ferrari. L’organizzazione dello spettacolo è dell’associazione “ Ritorno all’Opera”, Ivan Marino, in collaborazione con il Teatro Ariston di Sanremo.

Mariagrazia Bugnella

Partager cet article

Repost0
12 août 2019 1 12 /08 /août /2019 16:59
La Madama Butterfly all'Ariston di Sanremo il 13 agosto.

 

Martedì 13 agosto alle ore 21.30 ritorna la grande opera al Teatro Ariston, l’Associazione Ritorno all’Opera, dopo il grande successo riscontrato nelle scorse stagioni liriche presenta l’opera “Madama Butterfly” di G. Puccini.

Si tratta di un’altra speciale occasione per la città di Sanremo, di poter ascoltare e rivivere i momenti della Grande Opera, con un bellissimo allestimento scenografico e la partecipazione diartisti di livello internazionale.

 

Madama Butterfly è un’opera in tre Atti di Giacomo Puccini, su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica. Sbarcato a Nagasaki, Pinkerton (tenore), ufficiale della marina degli Stati Uniti, per vanità e spirito d'avventura si unisce in matrimonio, secondo le usanze locali, con una geishaquindicenne di nome Cio-cio-san (giapponese: Chocho-san), termine giapponese che significa Madama (San) Farfalla (Chocho), in inglese Butterfly (soprano), acquisendo così il diritto di ripudiare la moglie anche dopo un mese; così infatti avviene, e Pinkerton ritorna in patria abbandonando la giovanissima sposa. Ma questa, forte di un amore ardente e tenace, pur struggendosi nella lunga attesa accanto al bimbo nato da quelle nozze, continua a ripetere a tutti la sua incrollabile fiducia nel ritorno dell'amato. Pinkerton infatti ritorna dopo tre anni, ma non solo: accompagnato da una giovane donna, da lui sposata regolarmente negli Stati Uniti, è venuto a prendersi il bambino, della cui esistenza è stato messo al corrente dal console Sharpless (baritono), per portarlo con sé in patria ed educarlo secondo gli usi occidentali. Soltanto di fronte all'evidenza dei fatti Butterfly comprende: la sua grande illusione, la felicità sognata accanto all'uomo amato, è svanita del tutto. Decide quindi di scomparire dalla scena del mondo, in silenzio, senza clamore; dopo aver abbracciato disperatamente il figlio, si immerge un pugnale nel petto (facendo Harakiri). Quando Pinkerton, sconvolto dal rimorso, entrerà nella casa di Butterfly per chiedere il suo perdono, sarà troppo tardi: la piccola geisha ha già terminato di soffrire.

 

Con Li Guoling (M. Butterffly), Massimiliano Pisapia (Pinkerton), Valerio Garzo (Sharpless), Giorgia Gazzola (Suzuki), Angelo Bruzzone (Goro), Giulio Ceccarelli (Il commissario imperiale e il principe Yamadori), Ivan Marino (lo zio Bonzo), Brigitte Tornay (Kate Pinkerton), Lorenzo Medicina (ufficiale del registro).

 

Direttore d’orchestra: Alberto Veronesi

Regia: Alessandro Bertolotti

Coro Lirico Quadrivium diretto da Giovanni Battista Bergamo

Orchestra Lombardia Lirica

Scenografia e costumi: Arte scenica

Partager cet article

Repost0
11 août 2019 7 11 /08 /août /2019 10:00
FABIO FRIZZI DIRIGE LA SINFONICA DI SANREMO AL TEATRO ARISTON

 

Giovedì 8 agosto 2019 alle ore 21.30 l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, diretta dal Maestro Fabio Frizzi sul palco del Teatro Ariston ha raccontato la storia del cinema con l’esecuzione delle più celebri colonne sonore tratte dai film di Francis Ford Coppola, Federico Fellini, Pietro Germi, Luchino Visconti, Franco Zeffirelli. Musiche che hanno fatto la storia del cinema, il Maestro Fabio Frizzi ha affermato:” Il Teatro Ariston è il Tempio perfetto per questo concerto“. I grandi compositori italiani come Nino Rota, Nicola Piovani, Ritz Ortolani, Carlo Rustichelli, Franco Bixio, Vince Tempera e lo stesso Fabio Frizzi hanno lavorato sul cinema americano riscuotendo grande celebrità

Fabio Frizzi è tornato con successo sul podio dell’orchestra Sinfonica di Sanremo, dopo aver collaborato a lungo negli anni ’90 ,creando una strana alchimia fra musica e immagini, che sono impresse nell’immaginario collettivo del pubblico.

Il direttore Fabio Frizzi ha accompagnato il pubblico attraverso uno splendido viaggio musicale, introducendo le diverse suite dei brani, illustrando le caratteristiche più salienti dei vari compositori. Si è poi soffermato sul tema del film ” The Beyond” di sua composizione complimentandosi per l’impegno fisico dei Professori dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo.

Al pianoforte e tastiera Enrico Scopa e alla chitarra Riccardo Rocchi, i due Maestri hanno accompagnato l’orchestra Sinfonica di Sanremo diretta da Fabio Frizzi durante il concerto.

Ecco il programma di serata: 
 


FRANCO BIXIO/FABIO FRIZZI/VINCE TEMPERA
Sette note in nero

NINO ROTA
Il Padrino

NICOLA PIOVANI
Good Morning Babilonia

RITZ ORTOLANI
Cristoforo Colombo

NINO ROTA
Romeo and Juliet

NINO ROTA
Il Gattopardo

FABIO FRIZZI
The Beyond

CARLO RUSTICHELLI
Signori e signore

CARLO RUSTICHELLI
Il Ferroviere

FABIO FRIZZI
The weeping woman

FABIO FRIZZI
Saint Frankenstein

NINO ROTA
La strada

NINO ROTA
Amarcord

NINO ROTA
8 e 1/2

Mariagrazia Bugnella

 

Partager cet article

Repost0
11 août 2019 7 11 /08 /août /2019 08:28
Monte Carlo Sporting Summer Festival - Hall of Stars con “The Jacksons”

In copertina Lady Monica Bacardi del Campo (c) C.G. Albuquerque

Una delle “band” più cult nella storia della musica, « The Jacksons », ha celebrato il 6 agosto 50 anni di successi allo Sporting di Monte-Carlo in una serata al”completo”!

I cinque fratelli di Gary( Indiana ), noti come “The Jackson 5”, e successivamente “The Jacksons” : Jackie, Tito, Jermaine, Marlon e Michael, sono ancora  in auge grazie al loro straordinario talento coreografico musicale che li fanno trionfare nel mondo della musica. La band, ricorderemo, fu per l’indimenticabile Michael Jackson un trampolino di lancio che lo porto’ a entrare nella  leggenda come solista.

Con la  “Motown Records”, che fa parte della “Universal Music Group”, nel 1969 il gruppo ebbe il successo internazionale ricercato con un  primo singolo "I Want You Back" grazie al quale  raggiungono il primo posto nel “Billboard Hot 100”. I Jackson 5 continuano con altri 3 singoli "ABC", "The Love You Save" e "I'm Be There"  entrando nel storiadella musica e attestandosi per ciascuna delle loro canzoni in cima alle classifiche.

Nel 1976, lasciano la Motown per passare alla Epic Records. Il gruppo è affiancato da Randy, l'ultimo dei fratelli, e prende il nome di « The Jacksons ».Pubblicano cinque album di successo tra il 1976 e il 1981. Quando i fratelli si incontrarono per il Victory Tour nel 1984, stabilirono il record per il tour di concerti più redditizio mai realizzato negli Stati Uniti.

I Jackson sono diventati una vera fonte d'ispirazione per diverse generazioni di” boy band”, tra cui Backstreet Boys, New Edition, N * SYNC, New Kids on the Block e, più recentemente, i Jonas Brothers, One Direction e molti altri ancora.

Nel 1980, The Jacksons ricevette la loro “Star” sulla Hollywood Walk of Fame. Più tardi, nel 1997, entrarono nella “Hall of Fame” del Rock and Roll e poi nella Hall of Fame del “Vocal Group” nel 1999. Nel 2016, entrano nella Grammy Hall of Fame della Recording Academy.

Partager cet article

Repost0
7 août 2019 3 07 /08 /août /2019 13:16
RADIO MONTECARLO: DOPO 40 ANNI IL VECCHIO TIM SI RIUNISCE AD ACILIA

di ENRICO SALVADORI

Il 24 luglio, organizzato da Claudio Sottili, conduttore di “Lido Cult” la rassegna estiva sul lungomare versiliese che sta incassando successi su successi, si sono ritrovati i « vecchi » conduttori di Radio Montecarlo hanno raggiunto ,il college al Lido di Camaiore Awanagana, Luisella Berrino, Riccardo Heinen, e Daniela Palandri.

Con un pensiero sincero e commosso anche verso chi non c’è più come Herbert Pagani (footo sotto)

e Robertino Arnaldi (footo sotto) che sono stati doverosamente omaggiati. Sul palco i ricordi, i filmati , le testimonianze si sono sprecate.

Un fan è arrivato addirittura da Acilia in provincia di Roma e si è sorbito seicento chilometri in auto per rivedere quelli che erano i suoi idoli . “Chiudete gli occhi e vi porto indietro di quarant’anni”. Claudio Sottili ha iniziato così la cavalcata amarcordiana che non è stata triste come tanti eventi del genere. Tutt’altro! Neanche per Luisella Berrino che davanti al microfono di Rmc ha passato 45 anni della sua vita. “Ai nostri tempi dovevi tirare fuori da dentro tutto te stesso. Creare dal nulla il rapporto a pelle con gli ascoltatori. Ora è tutto omologato. Un network è uguale all’altro. Quando c’è un’idea di successo tutti si copiano. Non si notano differenze”.

Foto sotto : Luisella Berrino e Awanagana

Di acqua ne è passata sotto i ponti da quando Noel Cutisson, il mitico inventore di Rmc, creò una radio fatta di speaker italiani senza che lui conoscesse una parola della nostra lingua”. Awanagana, al secolo Antonio Costantini Picardi, se lo ricorda bene “Aveva un sesto senso, creò il nostro gruppo dal nulla e credeva fortemente nelle nostre qualità. Aveva solo poche raccomandazioni da farci: non parlate di politica, non fate pubblicità che non sia quella inserita nel programma e dite che a Montecarlo splende sempre il sole. Nel Principato tutto doveva filare via tranquillo”. Awanagana ha lavorato a Rmc dal 1972 al 1992. Ora fa il musicista e l’attore di fiction (ha partecipato anche a ‘Un posto al sole’) ed è fiero dei soprannomi che gli hanno attribuito come “flaco e “indio. Le mie origini sinti si sentono. Suono la chitarra e mi accompagna una brava violinista che si chiama Erica Piras. Il mio è una sorta di teatro canzone ma propongo anche pezzi più commerciali.

Quella grande avventura di Rmc però non si dimentica”. Stesso discorso vale per Luisella Berrino che come Awanagana è cittadina del Principato. “Ho forse una vita più piena di quando lavoravo in radio perché il nostro lavoro, che ci piaceva tantissimo, era comunque totalizzante. Poi è arrivata anche la grande passione per la recitazione. Faccio i corsi alla Dante Alighieri e in autunno proporremo dei lavori nel quadro della settimana della cultura italiana a Montecarlo. Mi cimenterò nel ruolo manzoniano di Frà Cristoforo. I Promessi sposi sono davvero un bell’impegno”. Intanto lei come gli altri si godono un affetto senza tempo del pubblico. “E’ una cosa stupenda, non credevamo – dicono Luisella, Awanagana e gli altri – che il ricordo del nostro lavoro fosse così sentito e ancora vivo. Guardate ad esempio la musica. Ora sono sempre le stesse hit del momento riproposte in parecchi momenti della giornata. Noi accontentavamo tutti i tipi di pubblico e i vari gusti. Non facevamo certo una radio che rincorreva il successo degli altri”. Luisella e Awagana sono concordi anche nel bocciare la volgarità di certi programmi. “La zanzara e lo zoo di 105 sono davvero imbarazzanti. Noi non potevamo neanche pensare di fare una radio di questo genere. E la gente non ci avrebbe seguito in questa strada. Sono percorsi che non ci appartengono”. La chiusura spetta di diritto a Claudio Sottili. “Ci eravamo già ritrovati anni fa al Carnevale di Viareggio ma un affetto così grande e sincero come quello di Lido di Camaiore è veramente emozionante. Oltre all’amicizia c’è la testimonianza che quello che abbiamo fatto è rimasto nel cuore. Noi eravamo ragazzi che arrivavano da tutta Italia con un sogno. E siamo felici che questo entusiasmo che trasmettevano non sia andato perduto”.

Foto sotto: Claudio Sottili

 

Partager cet article

Repost0
26 mai 2019 7 26 /05 /mai /2019 10:14
LA “PREMIATA FORNERIA MARCONI CANTA "DE ANDRE’ ANNIVERSARY”ALL'ARISTON DI SANREMO

 25 Maggio 2019 

 

SOLD OUT PER LA TAPPA DEL TOUR DELLA PREMIATA FORNERIA MARCONI A SANREMO

LA Premiata Forneria Marconi nella serata di venerdì 24 maggio 2019 ore 21:15 ha offerto al pubblico dell’Ariston un concerto in omaggio al poeta e cantautore Fabrizio De André a vent’anni dalla sua scomparsa . Sala gremita per ascoltare un originale evento in cui si coniugano musica e poesia.La band PFM è rappresentata in primis dal special guest Flavio Premoli( fondatore PFM) in scena con il noto Michele Ascolese storico chitarrista di Faber. La forza esuberante della musica rock progressiva con gli arrangiamenti elaborati sui brani di De André ha letteralmente catturato infiniti e calorosi applausi durante le performance musicali del gruppo.

Uno straordinario evento che i fans di Faber ricorderannonel tempo.

 

Mariagrazia Bugnella

LA “PREMIATA FORNERIA MARCONI CANTA "DE ANDRE’ ANNIVERSARY”ALL'ARISTON DI SANREMO

Partager cet article

Repost0
15 mai 2019 3 15 /05 /mai /2019 18:26
Jazz Entrevoux : La nouvelle voie du jazz entre Nice & Entrevaux

Jazz Entrevoux : La nouvelle voie du jazz entre Nice & Entrevaux


Pas d’erreur, c’est bien voie du jazz car les organisateurs de ce 1er festival, qui se sont
baptisés « les 4 chevaliers d’Entrevoux » ont choisi le train des Chemins de Fer de
Provence pour vous faire déplacer en toute sérénité.


Grâce à un partenariat inédit avec la compagnie ferroviaire régionale, ils ont
privatisé le train, avec des horaires particuliers, pour permettre au public de
découvrir ce village de caractère avant les animations et le concert du soir, tout en
l’assurant de le ramener à Nice après. Du jamais vu et fait !
Jusqu’à présent, Entrevaux était plutôt réputée pour son passé historique qui remonte
au Moyen Age même si cette ancienne cité royale – première porte sur les Alpes de
Haute Provence- a été remaniée par Vauban. Son festival « Les Médiévales » , qui
attire plus de 15.000 personnes va fêter ses 30 ans (27-28/07).
Il va sûrement falloir rajouter son festival Jazz Entrevoux (05-07/07) car l’idée des «
4 chevaliers d’Entrevoux » est d’offrir le meilleur accueil au public, aux artistes et aux
journalistes, le tout dans un cadre unique pour écouter un jazz de qualité et
accessible.
Pour la première fois dans un festival de jazz en été et en France, une causerie
musicale autour du jazz et de portraits d’artistes, destinée aussi bien aux néophytes
qu’aux connaisseurs, ouvrira le programme. Pour cette première édition et pour les
trois soirs de concert, un plateau de niveau international, le tout pour un prix défiant
toute concurrence!


Le programme type d’une journée : Départ Nice (Gare des Chemins de Fer de Provence :
14h30 Arrivée Entrevaux : 15h54 / Retour Entrevaux : 23h15 Arrivée Nice 0h45
18h-19h30 : Jazz sessions
Une causerie pour tous les publics autour d’une sélection de portraits de l’Abécédaire
amoureux du jazz de Pascal Kober, photographe pour la revue Jazz Hot depuis plus de 30 ans.
Elle sera illustrée par des extraits musicaux des artistes évoqués et animée par Philippe
Déjardin en présence de l’auteur. Signature du livre chaque soir.
19h30 – 20h30 : Jazz Off gratuit sur la place centrale.
05 & 06 : Latin Groove
07/07 : G & G Jazz Band
21h : Concert payant dans l’enceinte de la cité médiévale.
23h15 : Retour en train sur Nice
La programmation :
05/07 : Le groupe Nojazz
06/07 : Nina Papa 4 tet
07/07 : André Ceccarelli / Eric Legnini & Thomas Bramerie
Tarifs :
Train AR + Billet concert : 25€
Billet seul : 15€
Infos : BUREAU D’INFORMATION TOURISTIQUE
Porte Royale du Pont Levis – 04320 ENTREVAUXTéléphone: +33 (0)4 93 05 46 73
Email: entrevaux@verdontourisme.com
Billetterie en ligne ac.10/05 sur www.weezevent.com

 

Partager cet article

Repost0
14 avril 2019 7 14 /04 /avril /2019 07:06
SANREMO CLUB TENCO: CONCERTO DI OLDEN - A 60 TOUR

 

Nuovo appuntamento con Venticinque note: gli happening culturali organizzati dal Club Tenco durante tutto l’anno presso la sede del Club. 

 

DOMENICA 14 aprile, il concerto di OLDEN dal titolo A60 Tour. Ad accompagnarlo saranno Flavio Ferri (Delta V) alle tastiere e theremin e Ulrich Sandner alla chitarra acustica ed elettrica.

 

Olden, classe 1978, pubblica A60, quinto lavoro discografico. Cresciuto con le audio-cassette degli anni ’60 dei genitori, che ne hanno influenzato la formazione artistica facendone «… un po' un giovane-vecchio che avrebbe desiderato nascere 80 anni fa, frequentare Enzo, Luigi, Fabrizio;  da tenebroso artista che ama la Francia ma è cresciuto anche con i Beatles».

 

In A60 Olden colleziona nove brani provenienti appunto dai Sixties, a volte di provenienza straniera ma tutti diventati successi anche in Italia, senza indulgere per forza ai brani strafamosi.

 

L’incontro è previsto per le ore 18.00 nella sede del Club Tenco, ex magazzino ferroviario, lungomare Italo Calvino. Ingresso libero.

 

Il prossimo appuntamento del Club Tenco è con Complice la musica - Viva Vecchioni previsto per il venerdì 10 maggio al Teatro del Casinò di Sanremo. I biglietti (platea 20 €, galleria 15 €) possono essere acquistati presso il botteghino del Teatro del Casinò (martedì, venerdì e sabato dalle 16 alle 19) e il giorno dello spettacolo. Prenotazioni telefoniche al: 0184 / 544633 in orario di ufficio. Prevendite online su www.clubtenco.it.  

 

 

 

Per Club Tenco

Ufficio Stampa

Erika Barbacelli - 328.1950229 - erika.barbacelli2@gmail.com

Ufficio Promozione 

Giorgio Cipressi - 335.7089743 - comunicazioneglobale@gmail.com 

Giovanna Palombini - 348.2818620 - palombini.giovanna@gmail.com 

 

 

 

 
 
 
 

Partager cet article

Repost0
9 avril 2019 2 09 /04 /avril /2019 17:34
Festival Internazionale UnoJazz&Blues 2019.

Roma, 9 aprile 2019 - Mancano appena 10 giorni al Festival Internazionale UnoJazz&Blues 2019. Un’edizione speciale per festeggiare i suoi primi 10 anni con grandi nomi, iniziative, concerti, esclusive, mostre e Masterclass all’insegna della musica e dell’energia.

 

Il Festival UnoJazz&Blues è ormai un appuntamento fisso per gli appassionati del genere che arrivano a Sanremo da ogni parte d’Italia e d’Europa, per assistere alla rinomata rassegna che trasforma la città dei fiorinella capitale del jazz&blues: concerti itineranti con marching band, jam-session improvvisate sparse per la città e nei locali ed eventi serali. 

 

Per festeggiare i suoi primi 10 anni si fa addirittura in tre, con due anteprime ad aprile e giugno e il gran finale di settembre con un evento internazionale. 

 

Tra gli artisti spiccano i nomi di Stefano Bollani, Raphael Gualazzi, Enrico Rava ma anche Teo Teocoli con un omaggio musicale e Patty Pravo con una formazione speciale. 

 

«Per un'edizione così importante, in quanto la decima - ha spiegato il Direttore artistico, Alberto Zeppieri-, pensando di proporre nomi ‘colti’ ma allo stesso tempo ‘famosi’ nell'ambito del jazz e del blues non si poteva che cercare il matrimonio tra l'eccellenza e l'indiscussa popolarità. E’ scattata, quindi, la ricerca nell'individuare chi avrebbe accettato di riservare all'occasione un taglio personale, un concerto unico, personalizzando la propria performancecon qualcosa di appositamente allestito per la kermesse».

 

IL PROGRAMMA

 

APRILE - Il Festival UnoJazz&Blues è particolarmente attento ai giovani e alla loro formazione, per questo, giovedì18 aprile, è previsto un workshop dal titolo Siamo tutti registicon Duccio Forzano (regista tv, tra l’altro, di alcune edizioni del Festival di Sanremo, Che tempo che fa, Sanremo Young etc) presso l’Aula Magna dell’Accademia delle Belle Arti. L’incontro è frutto di una nuova e stretta collaborazione tra il Festival UnoJazz&Blues e l’Accademia per far interagire professionisti dello spettacolo con quelli di domani.

 

Venerdì 19 aprile si entra nel vivo con la performace di Raphael Gualazzi, anticipata dall’esibizione degli allievi dell’Académie Rainier III Musique et Théâtre de Monaco,Big Band Jazzissimo diretti da Lionel Vaudano, che presenteranno un viaggio musicale attraverso artisti, standard e correnti musicali che hanno influenzato la storia del jazz fino ad oggi. 

 

Il giorno successivo, sabato 20 aprile, sarà la volta di un doppio appuntamento: un concerto-evento unico di Stefano Bollani e, a seguire, Enrico Rava, al Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo.

 

EVENTI COLLATERALI- Durante i due giorni le manching band Equipage Ambassadors Street Band e Badabimbumband accompagneranno i turisti per le vie cittadine. L’orario dell’aperitivo sarà affidato al duo Black Phoenix (Alessia Aldé alla voce  e Alessandro Bertolino alla chitarra) con il live al Pico Centrale mentre, dopo il concerto al Teatro dell’Opera del Casinò, la serata proseguirà al Per Bacco con il Late Jazz (Cioffi - Malnati - Di Martino il 19 aprile e Cervetto - Cerruti - Di Martino il 20 aprile).  

 

GIUGNO - Sabato 22 giugno, in occasione della Festa della musica, non poteva mancare un evento a firma UnoJazz&Blues, con una serata speciale in cui, nella prima parte si esibirà Teo Teocoli, in uno spettacolo in cui la musica sarà al centro della scena, e, a seguire,  Patty Pravo con uno spettacolo ad hoc per l’occasione. 

 

Inoltre, per tutto il mese di giugno la digital-art di Max Papeschi riempirà la cornice del Forte di Santa Tecla, con una mostra Politically-Scorrect di grande successo (sia di pubblico che di critica), che mostra una società globalizzata e consumistica rivelandone i suoi orrori in maniera ironicamente realistica.

 

SETTEMBRE -Il 13 e il 14 settembre Unojazz&Blues entrerà nel vivo e festeggerà il suo 10° compleannoal Teatro Ariston con un programma internazionale che verrà svelato nei prossimi mesi.

 

Gli eventi saranno presentati dal conduttore Rai e speaker radiofonico, Savino Zaba, la direzione artistica del Festival è affidata al giornalista musicale Alberto Zeppieri. 

 

I concerti del 19 e 20 aprile, al Teatro Dell’Opera del Casinò di Sanremo, sono a scopo benefico. L’incasso sarà devoluto alla FHM ITALIA Onlus guidata dal Dottor Roberto Ravera, che in Sierra Leone opera da diversi anni in una realtà tra le più povere del mondo e con profonde ferite provocate da una lunga guerra civile e, più recentemente, dalla più grave epidemia da Ebola. 

 

I biglietti per le due serate al Teatro dell’Opera del Casinò sono in vendita su liveticket (www.liveticket.it/unojazzandblues). I biglietti del 19-20 aprile sono acquistabili anche presso il Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo aperto nei giorni martedì – venerdì – sabato con orario 16.00 -19.00. Platea 30€ – Galleria 20€ più diritti di prevendita. L’incasso sarà devoluto in beneficenza. Per lo spettacolo del 22 giugno i biglietti si possono acquistare presso il Teatro Ariston: 0184 506060.

 

Il Festival UnoJazz&Blues ha il patrocinio del Comune di Sanremo ed è possibile grazie alla società Unogas - gas, luce ed energia.

 

Partager cet article

Repost0
7 avril 2019 7 07 /04 /avril /2019 19:09
Midem dévoile  nk     le nom des finalistes du Midem Artist Accelerator 2019.
Paris, le 4 avril 2019 - Le Midem – rendez-vous rendez-vous incontournable de la communauté internationale de l’industrie de la musique, dévoile aujourd’hui le nom des finalistes du Midem Artist Accelerator 2019.

L’appel Pour sa 5ème édition, le programme Midem Artist Accelerator (MAA) qui sera présenté cette année avec Amuse , a enregistré un nombre record de candidatures, en hausse de 35% par rapport à l’année 2018, et provenant notamment de 24 nouveaux pays. Ce concours exceptionnel offre aux artistes l’opportunité de faire entendre leur musique à un panel d’experts internationaux, de se produire dans le cadre exceptionnel de la Midem Beach, et de bénéficier d’un programme sur-mesure comprenant des sessions de coaching et des événements de networking. Ils seront également mis en lumière dans les communications du Midem et apparaîtront sur la compilation vinyle officielle MAA 2019.

Le Midem continue de suivre le parcours des anciens participants au MAA et se réjouit de voir le succès qu’ils rencontrent et les contacts clés qu’ils nouent après leur participation à ce programme unique. Big Star Johnson, finaliste sud-africain de l’édition 2018, a signé un contrat chez Warner Music South Africa dans la foulée de son passage au Midem, et a enchaîné sur la sortie de son premier album, Me&Mines. “Le Midem Artist Accelerator restera le moment le plus marquant de ma carrière. Pouvoir se connecter au reste du monde à cette occasion a été une expérience phénoménale. Les nombreux conseils et contacts que l’on obtient au cours de ce programme font du Midem la plateforme incontournable du networking international. La performance a été le moment le plus mémorable… C’est là que j’ai compris que le monde était prêt pour l’Afrique. Je suis éternellement reconnaissant d’avoir pu bénéficier de cette opportunité hors du commun. » Autres finalistes, le duo australien Client Liaison ajoute : « Nous étions le premier groupe australien sélectionné au Midem Artist Accelerator. C’était une opportunité unique pour nous qui visions un succès à l’international. Pour y arriver, tout est question de connexions, et on rencontre énormément de gens influents au Midem. » 

Le programme a ouvert des portes a bien d’autres anciens participants, parmi lesquelsAKA (Afrique du Sud), le nouveau visage de Reebok Classic Africa, qui a sorti son troisième album studio, Touch My Blood, quelques semaines après son passage au Midem. Il est devenu disque d’or en Afrique du Sud en à peine six jours. Finaliste de l’édition 2017, Be Charlotte (Royaume-Uni) a signé chez Columbia Deutschland/Sony Music Germany après avoir été repérée à Cannes. Prateek Kuhad (Inde) est actuellement en tournée avec Charlie Winston après avoir rencontré son manager grâce au Midem, et Kiddy Smile (France) est apparu dans la bande-son du film Climax de Gaspard Noé. Il a également été invité à se produire lors de la Fête de la Musique organisée à l’Elysée par le président Emmanuel Macron. Finalistes du programme 2015,Ghetts (Royaume-Uni) a réalisé un featuring avec Giggs sur son dernier album Big Bad, et Andreya Triana (Royaume-Uni) figure désormais sur la bande-son du jeu FIFA 2019 avec son single Beautiful People.

Alexandre Deniot, Directeur du Midem, est fier de dévoiler le nom des finalistes de cette année : « Nous sommes vraiment heureux d’avoir reçu un si grand nombre de candidatures pour cette édition 2019, et encore plus de constater la diversité de genres et de nationalités qui étaient représentés. En raison de notre engagement en faveur de la collaboration avec les régions en développement au travers du programme High Potential Markets - comprenant le Midem African Forum et le Midem Latin America Forum - nous sommes particulièrement heureux de recevoir des candidatures de pays de ces régions, comme le Kenya, l’Afrique du Sud, Puerto Rico, et la Colombie. Je souhaite bonne chance à tous les finalistes et je suis impatient de les voir se produire sur scène à Cannes au mois de juin. » 

Les finalistes du Midem Artist Accelerator 2019 présenté avec Amuse sont :

 
  • Acido Pantera, EDM (Colombie) - « Le nouveau son de la scène électro colombienne. »
     
  • Alexander Oscar, Pop (Danemark) - « L’étoile montante de la pop. »
     
  • Anya, Pop (Danemark) – « Préparez-vous, voici la nouvelle reine de la pop ! »
     
  • Blanche, Pop (Belgique) - « A la fois mystérieuse et fascinante, Blanche est une bouffée d’air frais dans l’univers pop. » Lauréate du prix European Border Breakers Award 2018 et représentante de la Belgique à l’Eurovision 2017 avec son titre City Lights, qui lui a permis d’atteindre la demi-finale. 
     
  • Bo Ningen, Rock/Alternative (Japon/Royaume-Uni) - « Un rituel chamanique enivrant : les membres du groupe Bo Ningen sont des artistes excessifs, instinctifs, ingérables, et inclassables ! »
     
  • Dalex, R'n'B/Hip Hop/Urban (Puerto Rico) - « La révélation urbaine latine la plus chaude de l’année ! »
     
  • Kyan , R'n'B/Hip Hop/Urban (Royaume-Uni) - « Kyan est un poids lourd. En termes de création, ce qu’il fait est incroyablement impressionnant. » Nile Rodgers 
     
  • Moonchild Sanelly, Pop (Afrique du Sud) - Membre du collectif Africa Express aux côtés du célèbre Damon Albarn, qui la décrit comme : « Une superstar internationale en devenir. »
     
  • Mullally, Pop (Royaume-Uni) - « Le petit prince d’une musique new soul moderne. » Son premier album sortira cet été chez Atlantic Records UK. 
     
  • Sauti Sol, World (Kenya) - « Le phénomène musical kényan. »
     
  • Rasha Nahas, Rock/Alternative (Territoires palestiniens) - « Rasha Nahas, c’est le cabaret Weimar, violons et rockabilly en plus ! » - The Guardian
Découvrez ici la musique des finalistes du Midem Artist Accelerator 2019 

Le programme de cette année sera présenté pour la toute première fois par la plateforme de distribution numérique Amuse. Diego Farias, co-fondateur et CEO d’Amuse a déclaré : « Le Midem Artist Accelerator permet de booster la carrière d’artistes émergents venus du monde entier, tout en soutenant leurs managers, leurs agents, leurs labels, et leurs producteurs. Nous sommes ravis de travailler en collaboration avec ce programme avec lequel nous partageons un objectif commun. Amuse met au point des outils destinés aux artistes indépendants, pour leur donner accès à des services innovants et à des données qui leur permettent de réaliser leur plein potentiel. »


Les finalistes ont été sélectionnés par un prestigieux Comité Artistique, composé d’un panel international d’acteurs clés de l’industrie musicale:
 


●    Abiola Oke , CEO & Publisher d’OkayAfrica (Etats-Unis/Afrique)
●    Christian Bernhardt, Agent chez United Talent Agency (Etats-Unis)
●   Désirée J Vach, Présidente de VUT / Consultante pour INgrooves Music Group  (Allemagne)
●    Devraj Sanyal, Managing Director & CEO d’Universal Music Group South Asia/ EMI Music South Asia/ Enchanted Valley Carnival (Inde)
●   Elodie Bensoussan, Directrice du développement international de Sony Music Entertainment (France) 
●    Gloria Adereti, Brand Partnership Director de Boiler Room (Royaume-Uni)
●   Jessica Chang , Asia Pacific Regional Creative Manager / Writer Services chez Warner/Chappell Music (Taiwan) 
●   Leila Cobo, Executive Director of Content & Programming for Latin Music de Billboard (Etats-Unis) 
●    Monde Twala, VP BET, MTV, Youth & Music channels, Viacom International Media Networks Africa (Afrique du Sud)
●    Nadia Khan, Artist Manager, CEO de CTRL Management / Fondatrice de Women in CTRL (Royaume-Uni)
●    Patrik Larsson, A&R and Label Manager de Playground Music Scandinavia (Suède)
●    Rob Hallett, Fondateur de Robomagic (Royaume-Uni) 
●    Tamas Kadar, CEO de Sziget Festival (Hongrie)
●    Yoshinari Hirayama, Promotion & Marketing Chief Manager chez Creativeman (Japon)
●    Willy Ehmann, Artist Manager (Allemagne)
 
Pendant le Midem qui se tiendra du 4 au 7 juin 2019 à Cannes, les finalistes bénéficieront également d’un accompagnement professionnel et de conseils de nombreux experts axés sur divers services :

●    Analyse de données (classements en temps réel, playlists, veille radio et réseaux sociaux) par David Weiszfeld, Founder & CEO de Soundcharts, la plateforme d'analyse de marché au service de l’industrie musicale
●    Conseils juridiques avec les avocats de l’International Association of Entertainment Lawyers (IAEL)
●    Utilisation de messagerie instantanée (chatbot) et de plateforme d'interactions sociales avec ses fans avec Harry Willis, Head of Partnerships chez I AM POP 
●    Accès privilégié au Global Sync & Brands Summit, rendez-vous annuel des music supervisors de l’industrie musicale internationale (senior executives, acheteurs du cinéma, de la télévision, des jeux, agences et marques)
●    Ateliers autour de la synchro ou de la stratégie de promotion digitale, solutions d’investissements pour les artistes, gestion de la stratégie numérique et des réseaux sociaux en association avec le Berklee College of Music, médias et promotions, focus pays, relations artiste et fans. 

A propos d’Amuse - Amuse est un label d’un nouveau genre spécialisé dans la distribution de musique gratuite auprès de tous les plus grands services de musique, qui permet aux artistes de conserver l’intégralité de leurs royalties et de leurs droits. L’entreprise se base sur des données de consommation de musique pour trouver, autoriser, et développer des services de pointe destinés aux futurs artistes vendeurs de disques de platine. Amuse a été créé à Stockholm en 2015 par une équipe de spécialistes de l’industrie musicale ayant travaillé à la direction de grandes entreprises du secteur come UMG, Warner Music, et Spotify. L’entrepreneur artistique et lauréat de sept Grammy Award will.i.am a rejoint l’équipe co-fondatrice en juillet 2017.

A propos du Midem – Rendez-vous incontournable de la communauté internationale des professionnels de la musique, le Midem est l’événement de référence de l’industrie musicale. Il rassemble, met en relation, sert et accompagne ses acteurs dans leurs désirs d’échanger et de créer le futur de la musique. Pendant 4 jours de conférences, de concerts et de networking, les créateurs, sociétés digitales innovantes, marques et talents se réunissent pour enrichir la relation passionnée entre créateurs et utilisateurs et créer de nouveaux partenariats. www.midem.com

 

 
 
 
 

Partager cet article

Repost0
7 avril 2019 7 07 /04 /avril /2019 18:01
 
MATHEW DANIEL, 
PIONNIER DU MARCHÉ DE LA MUSIQUE EN CHINE, 
TIENDRA UN KEYNOTE AU MIDEM


LES ARTISTES CHINOIS ET INTERNATIONAUX 
AU CŒUR DU STREAMING
Mathew Daniel
Mathew Daniel
Paris, le 29 janvier, 2019 - Le Midem, rendez-vous incontournable de la communauté internationale de l’industrie de la musique, annonce aujourd’hui la participation de Mathew Daniel, acteur incontournable du marché chinois, à l’édition 2019 du Midem qui se tiendra à Cannes du 4 au 7 juin.
  
La Chine est désormais le 10ème plus important marché mondial de la musique enregistrée. En tant que Vice-Président pour l’international de NetEase Cloud Music, la plateforme de service de musique la plus en vogue du pays, Mathew Daniel a placé la communauté musicale indépendante au cœur du streaming. En lançant le premier commerce légal de musique indépendante en Chine il y a dix ans, il a permis à de nombreux artistes internationaux – dont Adele, encore inconnue là-bas à l’époque – de distribuer légalement leur musique en Chine. Pendant son keynote, il présentera aux participants les développements importants de cette région encore en plein essor. La Chine sera à nouveau bien représentée au Midem 2019, l’événement réunissant chaque année à Cannes les professionnels et entreprises leader en Chine, comme Gao Xiaosong d’Alibaba et Andy Ng de Tencent.
 
Alexandre Deniot, Directeur du Midem, souligne l’importance de cette première participation de Mathew Daniel en tant que keynote : « Nous sommes ravis et honorés de pouvoir accueillir Mathew Daniel cette année. A l’heure où l’industrie musicale devient réellement internationale et que de nouveaux marchés musicaux apparaissent et s’imposent, il est essentiel de mettre en valeur la contribution qu’il a apportée en propulsant le marché chinois vers une position de leader et vers un avenir si prometteur. En tant qu’entreprise, NetEase réalise un travail indispensable pour placer l’industrie musicale chinoise à l’avant-garde des évolutions du secteur. Mathew et NetEase sont des sources d’inspiration et des exemples pour l’industrie internationale, par leur travail avec des organisations et des artistes indépendants, et par le rôle qu’ils ont joué pour faire de la Chine l’un des acteurs les plus importants et fascinants de l’industrie mondiale actuelle. » 
 

Mathew Daniel était l’un des membres du jury du premier Midemlab, la compétition internationale du Midem dédiée aux startups. Dix ans plus tard, il a désormais l’opportunité de s’adresser à un public plus familier et spécialiste du digital lors du Midem. « Le Midem est depuis plusieurs années devenu une véritable institution de l’industrie de la musique, et je me réjouis d’y retourner, avec cette fois-ci la chance de partager ma vision de la situation actuelle et d’entendre d’autres points de vue de professionnels du secteur » , confie Mathew Daniel.

A propos de Mathew Daniel, Vice-President, International, NetEase Cloud Music (Chine) : 

Depuis 14 ans, Mathew Daniel s’est imposé comme l’un des pionniers du développement du marché de licences pour la musique en Chine, avec le lancement de sa société de distribution R2G avec ses partenaires. Après l’acquisition de R2G par Tencent Music en 2016, Mathew a rejoint NetEase Cloud Music (NCM) pour prendre la tête de leur division dédiée à la musique internationale.

Lancée depuis 2013 seulement, NCM enregistre la croissance la plus rapide sur le marché de la musique en Chine, avec 200 nouveaux utilisateurs depuis 12 mois pour atteindre le chiffre record de 600 millions d’utilisateurs inscrits. Avec plus de 50% des musiques écoutées sur NCM provenant du catalogue non chinois, il s’agit de la plus importante part de consommation de musique internationale de tous les services musicaux de Chine. Comme Technobe l’a décrit : « NetEase Cloud Music est considéré comme le cool kid du marché de streaming musical, avec ses recommandations intelligentes de musique et ses partenariats avec des musiciens indépendants. »

A propos de NetEase Cloud Music :
  
NetEase Cloud Music est un fournisseur de services interactifs de streaming musical en Chine. Désireux de proposer une expérience utilisateur différenciée, NCM est apprécié pour ses recommandations précises et personnalisées, ses interactions utilisateurs, et la création de sa solide communauté en ligne. Lancée en 2013 par NetEase, Inc. (NASDAQ : NTES), NetEase Cloud Music est reconnu comme l’une des plateformes musicales les plus actives de Chine en termes de taux de rétention, de temps utilisateur passé sur la plateforme, et du niveau de contenu généré par des utilisateurs. NCM comptabilise plus de 600 millions d’utilisateurs inscrits et plus de 20 millions de titres disponibles. 
Pour plus d’informations, rendez-vous sur http://music.163.com/.  

Partager cet article

Repost0

Présentation

  • : ROYAL MONACO RIVIERA ISSN 2057-5076
  •  ROYAL MONACO RIVIERA      ISSN 2057-5076
  • : Royal Monaco Riviera web magazine fondé par Luigi MATTERA est le PREMIER site online de Monaco en presse écrite . Royal Monaco Riviera, il primo sito online del Principato divenuto cartaceo.ARTE, CULTURA, SOCIETA' della Riviera Ligure e Costa Azzurra!
  • Contact

Recherche