Overblog
Editer l'article Suivre ce blog Administration + Créer mon blog
2 juillet 2012 1 02 /07 /juillet /2012 07:37

 

 AMBASCIATA D'ITALIA NEL PRINCIPATO DI MONACO

OPERE  D'ARTE nella Sede rinnovata

 

 


 

 

LA SEDE DELL’AMBASCIATA D’ITALIA NEL PRINCIPATO DI MONACO

 


L’Ambasciata d’Italia nel Principato di Monaco viene istituita il 2 gennaio 2006 in seguito agli accordi franco-monegaschi sostituendo l’allora Consolato Generale di Prima Classe e deliberata in seguito al Consiglio dei Ministri nell’ottobre  2003.
Il trattato di Cooperazione e Amicizia franco-monegasco prevede il rafforzamento delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi per una più marcata soggettività internazionale del Principato di Monaco. Dal 2006 sono residenti a Monaco le Ambasciate di Italia e Francia e nel 2010 viene accreditata anche l’Ambasciata del Sovrano Ordine di Malta. Sono 96 i Paesi accreditati presso il Principato di Monaco mentre il Principato è accreditati in venticinque Paesi e  presso  cinque Organismi Internazionali.

La Sede dell’Ambasciata d’Italia si trova nella "tour de l’Annonciade" che dal 1978 è di proprietà demaniale. I lavori di riqualificazione e valorizzazione degli uffici dell’Ambasciata (senza oneri per l’erario e sostenuti da sponsor privati) sono volti a valorizzare la funzionalità e l’immagine della Rappresentanza Diplomatica  con opere d’arte si propongono di rappresentare al meglio l’Italia.


L’INGRESSO DELL’AMBASCIATA

 

 

 

DSC_0466A.jpg

Nuovo allestimento dell’ingresso dell’ Ambasciata .

 

Consolle in stile Luigi XIV data in commodato d’uso dall’Antiquario Luciano Prili.

 

 


ARTEAMBAS--31-A.jpg 

  DAVIDE BENATI,  Zafferano

Pennellate  decise di gialli, rossi, verdi  e blu trasportano l’osservatore in  un campo di fiori illuminati da un sole d’estate.
   

 ambfotomad.jpg

WERTHER TRALLI,  Madonna velata

Dono dell’autore 

In commdato d'uso

 

PARETE CORRIDOIO 

 

 

DSC_0467A.jpg

 

DSC_0496.JPG

 

DSC_0468A.jpg

 

 

SALONE D’ATTESA

 

Accedere al salone equivale ad assaporare l'arte italica e le sue componenti di cordialità innataa che hanno segnato la caratteristica dei nostri concittadini intorno al mondo e nell'Italia stessa. Accolti dal soffice  percorso suL lucentE tappetO che abbraccia il suolo del largo salone, o accomodati su soffici poltrone in pelle, il visitatore ha l'impressione di costeggiare la nostra civiltà dai tempi dei romani a quelli più recenti in attesa di veder soddisfatte le esigenze che lo hanno condotto all'Ambasciata.

 

 

DSC_0463.JPG

 

 

  JUIN12-0462.jpg

PAOLA CANCIANI,   Architetture romane

In commodato d’uso

 

 ARTEAMBAS (28)A

 

 

ARTEAMBAS (29)A


  LUIGI GALLIGANI,  Busto di Circe

Ispirata alla mitica Circe la scultura in marmo nero  incanta i visitatori di questa sede.  

 Le forme sinuose ricordano la primavera di una donna giovane

Busto in marmo nero del belgio

 

In commodato d’uso

 

 

 

 

ARTEAMBAS--26-A.jpg

 

 

ARTEAMBAS--23-A.jpg

  GIANNI DE PAOLI,  Prede e predatori

L’opera raffigura una natura selvaggia in cui tutti sono prede e predatori. Un tonno insegue dei pesci più piccoli ma  resta intrappolato nella rete dei pescatori. 

Pannello quadrato in vetro e pyrex

 ARTEAMBAS--18-A.jpg


2GALEAZZO TONINI VON MORL,  Patrizia romana

I gioielli  e la coppa di questa ricca matrona romana vogliono ricordare l’eredità culturale che Roma antica ha lasciato all’Italia. I dettagli della tunica porporata richiamano invece le forme del più moderno realismo .

Olio su tela 

In commodato d’uso

 

DSC_0501A.jpg


 

ambfotofiori

 

 

DSC_0464A.jpg

 

  ANONIMO,  DONO DELLA MARCHESA  MIRA CITTADINI CESI,  Natura morta

Questi due quadri raffigurano dei fiori in anfore su sfondo nero, in stile caravaggesco.

Olio su tela


ARTEAMBAS--21-A.jpg 

   

 FIORELLA PIEROBON,  Oro piccolo

Forme dorate in movimento rendono una nota di gioia in questa sede istituzionale. L’oro delle curve risplende di luce riflessa e illumuina l’area circostante

Acrilico

 


ARTEAMBAS--1-A.jpg 

 

 

ARTEAMBAS--33-A.jpgARTEAMBAS--35-A.jpg

 

  GIOVANNI MARIA MANGANELLI, La nuotatrice

Si scorgono le curve di una figura umana intenta a nuotare in un mare calmo.

Marmo nero del Belgio

In commodato d’uso

 

 

 

 ambfotobust.jpg

 

  ANONIMO, Busto romano in marmo

 


 

 

AMBASROOM--3-.jpg

 VEDUTA D'INSIEME

 

ambfioricock.jpg

PARTICOLARE

 

STUDIO DELL’AMBASCIATORE

  

L’ufficio del Capo Missione é situato in un ambiente completamente rinnovato e ben arredato: con una libreria decorata dell ‘800 e un salotto composto da due poltrone e un divano bianco con bordi dorati, anch’essi dell ‘800 gentilmente messi a disposizione dall’Antiquario di Roma Luciano Prili, una scrivania, stile XVIII secolo, dono dell’Ingegnere Paolo Bertuzzi, Presidente di Hettabrez, Bologna, tre poltrone in legno fornite dall’Architetto Renzo Costa ,  tre tappeti persiani ed un arazzo. 

I lavori di stucchi e stipiti in marmo sono stati generosamente eseguiti dalla Ditta GMM di Maria Galeone.

 
 

DSC_0507A.jpg 

 

  MORTEZA DALIRY, Arazzo veneziano

 

Tappeto in seta che raffigura  Venezia ed il Canal Grande.

Donato dall’autore

 

DSC_0478A.jpg

 

 

DSC_0478B.jpg

 

 ANONIMO, Battaglia di Legnano

Olio di fine XIX secolo.

Dono dell’Ingegner Radwan Khawatmi, presidente della fondazione "Nuovi Italiani

ARTEAMBAS--2-A.jpg


DSC_0482A.jpg

 

PIETRO BOMBELLI, Contorni della Trasfigurazione di Nostro Signore

L’opera raffigura parte dei contorni del celebre quadro di Raffaello che venne riprodotto nella Cappella Sistina.  L’incisione è l’originale su carta risalente al 1777.

Donato da “Iori casa d’aste”

     

ARTEAMBAS--4-A.jpg 

  ANONIMO, Trittico

 Due candelabri dorati e un orologio risalenti al periodo francese della metà del XIX secolo.

Donato dalla “Iori casa d’aste”.

DSC_0503A.jpg

 Consolle in stile Luigi XIV data in commodato d in stile Luigi XIV

Bronzo

Donato in commodato d’uso dall’Antiquario Luciano Prili.

 

ARTEAMBAS (10)A

 

ARTEAMBAS (9)A

 LUIGI GALLIGANI,  Sirena allo specchio

 

Una sirena adagiata su uno scoglio ammira il suo sorriso in uno specchio.

Marmo bianco di Carrara

In commodato d’uso da parte della Galleria Carré Dorée di Monaco

 

 ARTEAMBAS--13-A.jpg

  CASELLATO GIOVANNI, Danzatore di Sufi

 

Un danzatore esegue il rito sufistico con particolare eleganza.

Ottone

 

DSC_0493A.jpg


  ANTONIO NOCERA,Pulcinella

 

La commedia dell’arte all’italiana, Pulcinella che si affaccia da una finestra con i suoi abiti tradizionali.


 

AMBASROOM--1-.jpg

 

AMBASROOM--16-.jpg

 

DSC_0508A.jpg

 

VEDUTA D'INSIEME

 

 

OPERE  D'ARTE DELL'AMBASCIATA D'ITALIA

 ARTICOLO IN ALLESTIMENTO

 

LA SEDE DELL’AMBASCIATA D’ITALIA NEL PRINCIPATO DI MONACO



L’Ambasciata d’Italia nel Principato di Monaco viene istituita il 2 gennaio 2006 in seguito agli accordi franco-monegaschi sostituendo l’allora Consolato Generale di Prima Classe e deliberata in seguito al Consiglio dei Ministri nell’ottobre  2003.
Il trattato di Cooperazione e Amicizia franco-monegasco prevede il rafforzamento delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi per una più marcata soggettività internazionale del Principato di Monaco. Dal 2006 sono residenti a Monaco le Ambasciate di Italia e Francia e nel 2010 viene accreditata anche l’Ambasciata del Sovrano Ordine di Malta. Sono 96 i Paesi accreditati presso il Principato di Monaco mentre il Principato è accreditati in venticinque Paesi e  presso  cinque Organismi Internazionali.

La Sede dell’Ambasciata d’Italia si trova nella "tour de l’Annonciade" che dal 1978 è di proprietà demaniale. I lavori di riqualificazione e valorizzazione degli uffici dell’Ambasciata (senza oneri per l’erario e sostenuti da sponsor privati) sono volti a valorizzare la funzionalità e l’immagine della Rappresentanza Diplomatica  con opere d’arte si propongono di rappresentare al meglio l’Italia.

L’INGRESSO DELL’AMBASCIATA

 

 

 

 

 

 TULLIA E PAOLO CANCIANI,  Acquerello

 

 

Nuovo allestimento dell’ingresso dell’ Ambasciata .

Consolle in stile Luigi XIV data in commodato d’uso dall’Antiquario Luciano Prili.

 

 

 

 ambfotomad.jpg

WERTHER TRALLI,  Madonna velata

Dono dell’autore

 

 

 

SALONE D’ATTESA

 

 

 

 

ARTEAMBAS--26-A.jpg

 

 

ARTEAMBAS--23-A.jpg

1 GIANNI DE PAOLI,  Prede e predatori

L’opera raffigura una natura selvaggia in cui tutti sono prede e predatori. Un tonno insegue dei pesci più piccoli ma  resta intrappolato nella rete dei pescatori. 

Pannello quadrato in vetro e pyrex

 ARTEAMBAS--18-A.jpg

2 GALEAZZO TONINI VON MORL,  Patrizia romana

I gioielli  e la coppa di questa ricca matrona romana vogliono ricordare l’eredità culturale che Roma antica ha lasciato all’Italia. I dettagli della tunica porporata richiamano invece le forme del più moderno realismo .

Olio su tela 

In commodato d’uso

 

 

 ARTEAMBAS (28)A

 

 

ARTEAMBAS (29)A

3 LUIGI GALLIGANI,  Busto di Circe

Ispirata alla mitica Circe la scultura in marmo nero  incanta i visitatori di questa sede.  

 Le forme sinuose ricordano la primavera di una donna giovane

Busto in marmo nero del belgio

 

In commodato d’uso

 

***** 

4  ANONIMO,  DONO DELLA MARCHESA  MIRA CITTADINI CESI,  Natura morta

Questi due quadri raffigurano dei fiori in anfore su sfondo nero, in stile caravaggesco.

Olio su tela


ARTEAMBAS--21-A.jpg 

5 FIORELLA PIEROBON,  Oro piccolo

Forme dorate in movimento rendono una nota di gioia in questa sede istituzionale. L’oro delle curve risplende di luce riflessa e illumuina l’area circostante

Acrilico


ARTEAMBAS--31-A.jpg 

6 DAVIDE BENATI,  Zafferano

Pennellate  decise di gialli, rossi, verdi  e blu trasportano l’osservatore in  un campo di fiori illuminati da un sole d’estate.

Aquarello

ARTEAMBAS--1-A.jpg 

 

 

ARTEAMBAS--33-A.jpgARTEAMBAS--35-A.jpg

 

7 GIOVANNI MARIA MANGANELLI, La nuotatrice

Si scorgono le curve di una figura umana intenta a nuotare in un mare calmo.

Marmo nero del Belgio

In commodato d’uso

 

 

 

 ambfotobust.jpg

 

8 ANONIMO, Busto romano in marmo


 

ambfotofiori.jpgambfiori1

 

9 ANONIMO, Natura morta

Questi due quadri raffigurano dei fiori in anfore su sfondo nero, in stile caravaggesco.

Olio su tela

Dono della Marchesa Mira Cittadini Cesi

 

AMBASROOM--3-.jpg

10 VEDUTA D'INSIEME

 

 


 

STUDIO DELL’AMBASCIATORE

 

L’ufficio del Capo Missione é situato in un ambiente completamente rinnovato e ben arredato: con una libreria decorata dell ‘800 e un salotto composto da due poltrone e un divano bianco con bordi dorati, anch’essi dell ‘800 gentilmente messi a disposizione dall’Antiquario di Roma Luciano Prili, una scrivania, stile XVIII secolo, dono dell’Ingegnere Paolo Bertuzzi, Presidente di Hettabrez, Bologna, tre poltrone in legno fornite dall’Architetto Renzo Costa ,  tre tappeti persiani ed un arazzo. 

I lavori di stucchi e stipiti in marmo sono stati generosamente eseguiti dalla Ditta GMM di Maria Galeone.

 

OPERE D’ARTE

 

 

ambfotovene 

MORTEZA DALIRY, Arazzo veneziano

 

Tappeto in seta che raffigura  Venezia ed il Canal Grande.

Donato dall’autore

 

 

 

 ANONIMO, Battaglia di Legnano

Olio di fine XIX secolo.

Dono dell’Ingegner Radwan Khawatmi, presidente della fondazione "Nuovi Italiani

 

 

 PIETRO BOMBELLI, Contorni della Trasfigurazione di Nostro Signore

L’opera raffigura parte dei contorni del celebre quadro di Raffaello che venne riprodotto nella Cappella Sistina.  L’incisione è l’originale su carta risalente al 1777.

Donato da “Iori casa d’aste”

   

Opere d’arte nell’ufficio dell’Ambasciatore

ARTEAMBAS--2-A.jpg

 

ARTEAMBAS--4-A.jpg 

  ANONIMO, Trittico

 

 

Due candelabri dorati e un orologio risalenti al periodo francese della metà del XIX secolo.

Donato dalla “Iori casa d’aste”.

 Consolle in stile Luigi XIV data in commodato d in stile Luigi XIV

Bronzo

Donato in commodato d’uso dall’Antiquario Luciano Prili.

 

ARTEAMBAS--10-A.jpg 

 

ARTEAMBAS--9-A.jpg

 LUIGI GALLIGANI,  Sirena allo specchio

 

Una sirena adagiata su uno scoglio ammira il suo sorriso in uno specchio.

Marmo bianco di Carrara

In commodato d’uso da parte della Galleria Carré Dorée di Monaco

 

 ARTEAMBAS--13-A.jpg

  CASELLATO GIOVANNI, Danzatore di Sufi

 

Un danzatore esegue il rito sufistico con particolare eleganza.

Ottone

 



  ANTONIO NOCERA,Pulcinella

 

La commedia dell’arte all’italiana, Pulcinella che si affaccia da una finestra con i suoi abiti tradizionali.

 

AMBASROOM--1-.jpg

 

AMBASROOM--16-.jpg

 

VEDUTA D'INSIEME

Partager cet article

Repost0

commentaires

Présentation

  • : ROYAL MONACO RIVIERA ISSN 2057-5076
  •  ROYAL MONACO RIVIERA      ISSN 2057-5076
  • : Royal Monaco Riviera web magazine fondé par Luigi MATTERA est le PREMIER site online de Monaco en presse écrite . Royal Monaco Riviera, il primo sito online del Principato divenuto cartaceo.ARTE, CULTURA, SOCIETA' della Riviera Ligure e Costa Azzurra!
  • Contact

Recherche