Overblog
Editer l'article Suivre ce blog Administration + Créer mon blog
5 juillet 2012 4 05 /07 /juillet /2012 09:10

 

 Royal-Monaco--black.jpg  

 

  IL PRIMO WEB MAGAZINE AL MONDO DI MONACO DIVENUTO CARTACEO.

  UNA CONTROTENDENZA CHE FA PROSELITI.    

IN PAGINA WEB AMBASCIATA D'ITALIA NEL PRINCIPATO DI MONACO   
  ►http://www.ambprincipatomonaco.esteri.it/Ambasciata_Monaco/  

  JUIN BLOG RANK  75

 

 

LA "BALLATA" DEL MASPRONE 

  

Inizia cosi' la ballata (non nel senso musicale bensi' quello più casareccio derivato da "balle") di Ilio Masprone con un anatema nei miei confronti per avergli "copiato" (sic) il MONACO JOURNAL!  

Sta studiando se è il caso di querelarmi ma lo attendo al guado e voi lettori dedurrete chi dovrebbe, in limite limitis, esporre denuncia per diffamazione.

 

Noto per le gaffes comportamentali nell'ambito giornalistico, tra le quali l'ultima ciliegina è stata la nuova testata del cartaceo Monaco Journal con tanto di emblema del Principato a centro senza alcuna autorizzazione, a meno che non la ritenesse tale essendo stato insignito in passato dall'onorificenza di cavalierato.  Fossimo a Milano direi che è un "pirla" senza temere di essere condannato dal Tribunale visto che una sentenza andata in giudicato ha assolto il Presidente della Regione Lombardia, Formigoni, per aver apostrofato con questo termine un avversario politico. 

JUIN12-1607.JPG 

Gli consiglierei, inoltre, di farsi un controllo cerebrale per misurare il livello della memoria per prevenire il rischio dell'Alzheimer in quanto scrive "bischerate" ( alias cavolate sciacquate nell'Arno) come dimostro qui di seguito: 

  

- Masprone dimentica (o mente), affermando di avermi cacciato per comportamento scorretto: 

 

Dopo un prolungato periodo di prova della pubblicazione Royal Monaco Journal, ovvero tre edizioni bimensili e, conseguentemente, sei mesi di attesa per soddisfare  i solleciti di un accordo finanziario per l'uso del mio marchio, logo ed articoli provenienti dal web Royal Monaco Riviera, gli trasmetto una   raccomandata R/R in cui  propongo le mie condizioni per fissare un contratto di collaborazione: data limite il 1°maggio 2012 (Festa del Lavoro e mio anniversario). Ora, Masprone aveva già in atto le pratiche per la creazione di una sede editoriale nel Principato dove avrebbe operato dando una nazionalità al Foglio Italiano ed al Royal Monaco Journal, suo annesso, ma senza proporre quote di partecipazione al sottoscritto.... Il concetto era semplice: valorizzare il tutto, incamerare pubblicità, ed eventualmente vendersi le quote spartendo? la torta (con chi?) in un secondo tempo.... 

 

Mi risponde che non puo' accettare le mie condizioni, (che poi non erano affatto capestro perché chiedevo un compenso pari allo smig ed una partecipazione minima sulla pubblicità). Dice, inoltre, che gli articoli li trova altrove anche senza il Royal Monaco, ma capisce le mie necessità finanziarie. 

 

Ecco di seguito copia della corrispondenza mail terminale e giudicate voi se mi ha cacciato o meno per i motivi che adduce: 

 

De : Ilio Masprone <iliomasprone@tiscali.it>
À : 'luigi MATTERA' <luigimattera@yahoo.fr>
Envoyé le : Dimanche 29 avril 2012 18h08
Objet : R: RISPOSTA AL TUO MAIL ODIERNO
 

Caro Luigi, ho sempre saputo dei tuoi problemi e me ne dispiace molto. Ma ognuno di noi deve fare le proprie scelte e considerazioni nel cercare di risolvere al meglio i propri problemi nonostante le difficoltà del momento per tutti. 

  Fino ad oggi RMJ non solo non ha reso nulla, ma è addirittura sotto di ben 4.000,00 Euro, tutto compreso, e non sò se riuscirà a pareggiare i conti. Forse un giorno, ma per ora i dati realistici sono questi. 

L’idea di chiamarlo RMJ è certamente affascinante, ma non è servita comunque - per ora - allo scopo di avere nuovi inserzionisti che per amore del nome abbiano voluto concedere della pubblicità. E tu lo hai anche verificato. 

Poi credo che un giornale possa avere un nome che valga un altro, se mai credo sia più importante il contenuto che propone. 

Poi, il fatto che tu consideri questa collaborazione al quanto misera, dal punto di vista economica, sappi che non è così e te l’ho detto più volte. E ti garantisco anche che sono in grado di riempirlo di articoli comunque anche senza prendere quelli del tuo sito. Te ne darò un esempio sul numero di giugno. 

Quanto alla concessione del titolo, mi sembrava di aver capito che fosse a titolo gratuito, ma se non è così francamente preferisco trovare alternative: sono ancora in tempo.

Fammi sapere.

ilio

 

 

Ilio Masprone
www.iliomasprone.com
iliomasprone@tiscali.it
foglioitaliano@gmail.com

Ph. +39 335 32 71 11

 

 

Lo stesso giorno, dopo venti minuti gli rispondo:

Caro Ilio,

 

Cosa posso aggiungere a quanto già espresso ma mi fa piacere che tu abbia compreso le mie reali necessità!

Sono più che certo che tu possa risolvere il problema del titolo cosi' come quello dei contenuti: il solo vantaggio per eventuali inserzionisti pubbicitari era quello di ritrovarsi gli inserti redazionali pubblicati anche nel sito web.

Avendo avuto altra fortuna economica avrei potuto continuare a scrivere per te anche per il solo piacere di farlo ma sappi che, da un punto di vista materiale, mi sono orientato sul giornalismo web, dopo aver tentato quello paramedico, per avere opportunità future di lavoro, visto che la mia età ha spaventato molti interlocutori nonostante la poliedricità delle mie competenze.

Auguriamoci entrambi buona fortuna anche nella ricerca per te di un nuovo buon titolo ma, soprattutto, di inserzionisti e domani daro' conferma al mio futuro editore affinché sottoscriva il contratto.

 

Un caro salutto 

LUIGI

 

Masprone confonde ancora legalità e realtà, quando afferma che uso lo stesso tipografo del Monaco Journal. Leggo che la tipografia scelta si chiama Petrilli International di Ventimiglia, diversa da quella utilizzata per la mia edizione e che, perdippiù, presenta una impostazione grafica diversa dal Royal Monaco.

Non so se la carta sia la stessa ma, in ogni caso, la tipografia  da me utilizzata è quella delle precedenti edizioni del Royal Monaco, GRAFICOLOR non quella del Monaco Journal.

JUIN12-1604.JPG

Per una sua svista mi ha lasciato inserito ancora tra i collaboratori qui sopra...

 

JUIN12-1613.JPG

 

Deducevo, in ultima analisi, che esista, incredibilmente, una mancanza di buonsenso voler protestare per uso tipografo e carta  improprio, erigendosi a proprietario di un monopolio grafico e di stampa senza neanche averne registrato una specificità, marchio etc . al relativo ufficio marchi nazionale; ed è anche andato a protestare, recentemente, contro il "tipografo abbandonato" per rivolgersi alla Petrilli International... .  

Come segnalavo inizialmente, nel Monaco Journal distribuito ai primi di giugno, non potendo più usufruire del mio logo composto da corona ed iniziali RM, Masprone ha inserito nel centro il marchio del Principato di Monaco, con le conseguenze di cui è già a conoscenza e che, seppure indirettamente, potrebbero influire negativamente sull'immagine del Royal Monaco e non viceversa, come afferma parlando di confusione. Insomma, se c'è confusione, questa è mentale!

 

 Per quanto riguarda la struttura del Royal Monaco, Masprone parla nell'edizione n°2 pag 5, "il nostro Royal Monaco Journal, primo blog monegasco tradotto in cartaceo, che ha anche un suo omonimo sito...", confermandone la radice di appartenenza,web, e l'idea creativa editoriale che ha colto al balzo quando gliel'ho proposta dopo che, per mancanza di sostegno economico, gli iniziali due partners  che ne avevano approvato il progetto si erano, in seguito, disimpegnati.

Il termine ROYAL, dopo avermi cacciato, sarebbe stato cambiato perchè troppo lungo! Sic.

E, colmo dei colmi, dice anche che ha cambiato la grafica! Ma cosa cerca, allora? Forse è una scusa per deviare l'attenzione da qualcosa in atto? Il tempo ci darà ragione.

JUIN12-1611.JPGJUIN12 1606I

 

Infine, affermando che non sono giornalista (in Italia) nonostante il migliaio di articoli e comunicati pubblicati nel sito web e del centinaio stampati nel cartaceo, tra Il Foglio Italiano ed il RM, allora diro' che Ilio Masprone non è un "giornalista professionale" ma un publicista iscritto all'albo, e che non vende il suo giornale (inserto de Il Foglio It.) per unire al guadagno di ogni singola copia  quello ottenuto da laute inserzioni pubblicitarie. Detengo due lauree: triennale in Relazioni Pubbliche (Comunicazione) e quadriennale in Lingue e Letterature Straniere. Per essere giornalisti, in Italia, nonostante le varie richieste di riforma del governo Monti, (vedi articoli di Franco Abruzzo da reperire sul mio giornale web), non è necessaria la Laurea ma basta la licenza media, in contraddizione con le disposizioni UE. Sono stato per un ventennio consulente FERPI (Federazione Relazioni Pubbliche Italiane - Milano) e redattore a Monaco della rivista aziendale della Texaco per un decennio. Sono divenuto editore factotum pro-tempore, grazie anche all'aiuto gratuito della DEBECOMMUNICATION con una edizione speciale dedicata ad un'opera caritativa francese per aiutare bimbi africani sfigurati da curare in Francia. 

Una scelta "unfair", direbbero gli inglesi, quella di Masprone intervenendo contro il sottoscritto e questa pubblicazione con pretese infantili e diffamatorie. 

 

Grazie per l'attenzione. 

 

Luigi Mattera


Partager cet article

Repost0

commentaires

Présentation

  • : ROYAL MONACO RIVIERA ISSN 2057-5076
  •  ROYAL MONACO RIVIERA      ISSN 2057-5076
  • : Royal Monaco Riviera web magazine fondé par Luigi MATTERA est le PREMIER site online de Monaco en presse écrite . Royal Monaco Riviera, il primo sito online del Principato divenuto cartaceo.ARTE, CULTURA, SOCIETA' della Riviera Ligure e Costa Azzurra!
  • Contact

Recherche