Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
9 janvier 2012 1 09 /01 /janvier /2012 00:56

 

 


RoyalMonaco_testata 

 

ROYAL MONACO  WEB MAGAZINE 

  

PAGINA WEB AMBASCIATA D'ITALIA NEL PRINCIPATO DI MONACO   
  ►http://www.ambprincipatomonaco.esteri.it/Ambasciata_Monaco/  

RETROUVEZ NOS ARTICLES SUR "ROYAL MONACO JOURNAL" BIMENSUEL DE IL FOGLIO ITALIANO
DECEMBRE BLOG RANK  74

 

L’Eccellenza di fine anno all'Orchestre Philarmonique de Monte Carlo.

 

L'OPM chiude ed apre l'anno col botto: due grandi interpreti femminili e direttori d'orchestra.

 

Serata degli archi: 8 gennaio 2012

 

Dima Slobodeniouk, direction

 

audit4.jpg

(c) Luigi Mattera


  Mi permetto di ritenere, nei limiti della mia competenza legata ad un percorso  commentando i concerti dell'Orchestra Filarmonica di Monte Carlo, che il Maestro Dima Slobodeniouk, dopo l'eccezionale esecuzione dell'otto gennaio  all'Auditorium Rainier III, possa essere il Direttore più coerentemente adatto a prendere il posto dell'indimenticabile Yakov Kreizberg. Un talento con la mano destra metrica e la sinistra carica d'intenzione musicale che ha letteralmente affascinato il centinaio di professori sotto la sua direzione, dando loro un complemento di sensazioni ritrovate ad un anno circa della scomparsa di YAKOV.

Non ancora quarantenne, il moscovita con studi musicali finlandesi, è ritenuto nel contesto concertistico come uno dei più talentuosi direttori d'orchestra emergenti. Ha studiato violino e , didatticamente, ha preso parte ai corsi di direzione orchestrale nel 1994 divenendo, successivamente, Capo Principale invitato dell'Orchestra Sifonica d'Oulu dal 2005 al 2008. Nel 2009 debutta nell'Orchestra di Parigi e vi ritorna nella stagione 2010-2011 col 2° concerto di Prokofiev, lo stesso che ha diretto ieri sera con una virtuosa del violino, Arabella Steinbacher.

Dopo l'entracte, Slobodeniouk eccita il pubblico e spinge all'estremo gli esecutori nel terzo movimento, lo scherzo dell'allegro molto vivace con una interpretazione di altissimo livello della "Patetica", la sinfonia n°6 in si minore, opus 74, di Tchaikovsky.

 

Arabella Steinbacher, violon

 
Sergueï Prokofiev
Concerto pour violon n°2

Piotr Ilyitch Tchaïkovsky
Symphonie n°6 en si mineur, opus 74 « Pathétique »

 

 

 

AUDIT.jpg

Arabella Steinbacher


E come non restare affascinati dalla grazia e perizia esecutiva dimostrata dalla appena trentenne, tedesco-giapponese, Arabella Steinbacher, un altro incrocio nippo-germanico in tourné a Monaco che fiorisce in terra teutonica e attraversa il mondo producendosi sulle maggiori scene concertistiche per far vibrare il pubblico all'unisono con le note dello "Stradivarius -- Booth", del 1716, imprestatogli dalla Nippon Music Foundation. 

Arabella ha registrato il suo primo CD nel 2009 su cui ha inciso i concerti di Dvorak e Szymanowski. Di recente si è esibita al Maggio Musicale di Firenze sotto la direzione di Zubin Mehta* con la Filarmonica d'Israele (ricordiamo che *Zubin Mehta ha diretto nel 2011 un concerto alla Salle des Princes del Grimaldi Forum).

Arabella Steinbacher ha riscosso moltissimi applausi dal pubblico dell'Auditorium, richiamata e rientrando sul palco per ricevere fiori ed esibirsi in un bis impetuoso che ha lasciato tutti stupiti di fronte al "sisma" di note che ha saputo freneticamente riprodurre sullo Stradivarius.


 

 

audit2.jpg

I due primi violini 

 

audit5.jpg

David Lefèvre, 1° violino,  riceve i complimeti di Dima Slobodeniouk

 

 

audit1.jpg

David Lefèvre 

 

Serata dei metalli 18 Dicembre 2011

Maurizio Benini, directionTine Thing Helseth, trompette                                                        

peace-0093.JPG

Tine Thing Helseth

 

Ventiquattrenne, la Helseth ha iniziato a suonare la tromba a sette anni ed è divenuta una delle più rinomate trombettiste della sua generazione.

In riconoscimento del suo eccezionale talento, Tine Thing Helseth ha ricevuto numerosi premi, tra i quali la borsa Borleti+Buitoni Trust nel 2009, la "Rivelazione dell'Anno" nel 2007, il "Norwegian Grammy Awards", il 2° Premio nel concorso dell'Eurovisione dei Giovani Musicisti, il Luitpold Prize quale più rimarchevole artista dell'anno al Kissinger Summer Festival, ed il prestigioso premio Eugen's Culture a Stoccolma!

La Helseth ha impressionato per la grande presenza scenica ed enorme tenuta respiratoria ( si noti la scaletta delle interpretazioni, qui di seguito) con delle esecuzioni cui solo grandi musicisti del passato seppero uguagliarne la bravura.

 

Johann Sebastian Bach
Oratorio de Noël : Choral final n°64 (arr. pour ensemble de cuivres)
Arcangelo Corelli
Concerto grosso, opus 6, n°8 "pour la nuit de Noël"
Joseph Haydn
Concerto pour trompette en en mi bémol majeur, Hob.VIIe : 1
Henri Tomasi
Concerto pour trompette
Johann Sebastian Bach
Passacaglia et fugue, BWV 582 (arr. Ottorino Respighi)

 

peace-0122A.jpg

Maurizio Benini

 

Il Maestro Benini debutta la direzione concertistica al Teatro Comunale di Bologna ed arriva alla Scala di Milano nel 1992 con La Donna del Lago ed il Don Carlo. Vien quindi richiamato a dirigere  I Pagliacci, Don Pasquale e Rigoletto.

A Monte Carlo è venuto la prima volta nel 2003 dirigendo tre opere di Rossini, Mosé in Egitto,  La Cenerentola ed Il Turco in Italia ed il Don Carlo di Verdi. Vi ritorna nel 2005 per la riapertura della Salle Garnier nel novembre del 2005 per dirigere Il Viaggio a Reims di Rossini.

Ha diretto  l'Orchestra Filarmonica di Monte Carlo nel dicembre del 2008 per le Mattinate Classiche.

Il programma della serata era stato imperniato su pezzi di Bach, Arcangelo Corelli, Joseph Haydn ed Henri Tomasi.

Durante l'entracte , i "metalli e le percussioni" dei componenti dell'Orchestra Filarmonica di Monte Carlo che hanno creato una sorta di complesso denominato MONACO BRASS, hanno deliziato il pubblico, uscito dalla sala per il consueto drink al bar dell'Auditorium, con il suono di arrangiamenti e trascrizioni di opere che vanno dal Rinascimanto al XX° secolo, passando per il romanticismo, lo jazz e le musiche da film.

 

 

peace-0100.JPG

 

MONACO BRASS ORCHESTRA

 

peace-0103.JPG

 

peace-0095.JPG

 

L'orchestra Filarmonica di Monte Carlo ha, quanto ad essa, raggiunto un livello  di "non ritorno", nel senso che è oramai lanciata verso un progresso concertistico senza attrito, libera di percorrere lo spazio musicale come una navicella nel vuoto cosmico. Vi sono in giro conferme che , purtroppo, prevedono delle ristrutturazioni dovute a riduzioni di budget cui anche Monaco si adegua nei confronti della crisi. Sarebbe un vero peccato che una stupenda istituzione fortemente sostenuta dalla Principessa Reale Carolina d'Hannover perda i pezzi più importanti, plasmatisi sotto la guida di Kreizberg, per finire altrove.  Ieri sera vi erano mole sedie occupate da sostituti degli abituali professori che , grazie alla loro bravura, hanno vinto dei concorsi e sono in prova presso altre orchestre sinfoniche francesi e internazionali. L'incertezza aleggia e, nonostante l'enorme progressione qualitativa dell'OPM, di colpo i titolari non hanno più certezze.

 

 

L'AMMINISTRAZIONE DELL'OPM

 

Sylvain CHARNAY Administrateur
Chandler CUDLIPP Conseiller Artistique
Frédéric VITTEAUD Délégué administratif
Alain OLIVETTI Régisseur général
Samantha RAYMONDIS Régisseur
Patrick PASTOR Régisseur technique
Patrick BORDAS
Jean-Marie PASTOR
Techniciens de Scène
Brigitte COSTAGLIOLI Secrétaire de direction
Patricia MOLETTO-MAGGIO Secrétaire Régie
Coordination des projets scolaires
Jeremy THOMAS Comptable
Yves RODI
Valérie BOULVA
Bibliothécaires
Josépha GABRIELLI Chargée de Communication - Presse
E-mail : com@opmc.mc
Alice BLOT Musicologue
Benjamin TANGUILIG Appariteur
Elisabeth ORRIGO
Johannie EYMA
Stéphanie LAURENT
Service location

Partager cet article

Repost 0
Published by royalmonacoriviera - dans MUSICA
commenter cet article

commentaires

Présentation

  • : ROYAL MONACO RIVIERA ISSN 2057-5076
  •  ROYAL MONACO RIVIERA      ISSN 2057-5076
  • : Royal Monaco Riviera web magazine fondé par Luigi MATTERA est le PREMIER site online de Monaco en presse écrite . Royal Monaco Riviera, il primo sito online del Principato divenuto cartaceo.ARTE, CULTURA, SOCIETA' della Riviera Ligure e Costa Azzurra!
  • Contact

Recherche