Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
3 août 2011 3 03 /08 /août /2011 07:11

 

Royal Monaco white

 

ROYAL MONACO RIVIERA WEB MAGAZINE

 

______________________________
PAGINA WEB AMBASCIATA D'ITALIA NEL PRINCIPATO DI MONACO   
  ►http://www.ambprincipatomonaco.esteri.it/Ambasciata_Monaco/ 

 

 

 

Cittadini stranieri in Italia: l’integrazione passa per la formazione

stranieriROMA. Acquisire la conoscenza di base della lingua italiana e una sufficiente conoscenza della cultura civica e della vita civile in Italia, con particolare riferimento ai settori della sanità, della scuola, dei servizi sociali, del lavoro e degli obblighi fiscali, assolvere il dovere di istruzione dei figli minori; conoscere l’organizzazione delle istituzioni pubbliche.

Sono questi i doveri che i cittadini stranieri, che richiedono per la prima volta il permesso di soggiorno nel nostro Paese, si impegnano a rispettare con la stipula dell' Accordo di Integrazione tra straniero e Stato.

L'accordo, articolato per crediti da conseguire nel periodo di validità del permesso di soggiorno, dovrà essere sottoscritto, presso lo sportello unico per l'immigrazione o la questura, dai cittadini stranieri di età superiore ai 16 anni, contestualmente alla presentazione di una domanda di permesso di soggiorno superiore ad un anno.

Il regolamento (DPR) che disciplina i criteri e le modalità per la sottoscrizione dell'Accordo, introdotto dall'art.1 c.25 della Legge 15 luglio 2009, n. 94 (Disposizioni in materia di sicurezza pubblica") che ha modificato il testo unico sull'immigrazione (art. 4-bis del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286), è stato approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri del 28 luglio 2011.

Sul decreto, approvato in via preliminare dal Consiglio dei Ministri del 20 maggio 2010, sono stati acquisiti i pareri della Conferenza Unificata (18 novembre 2010) e del Consiglio di Stato (18 maggio 2011).

Previsto un monte crediti iniziale pari a 16 crediti, di cui 15 possono essere sottratti in caso di mancata frequenza dello straniero, entro un mese dal suo arrivo, alle sessioni di formazione civica e di informazione sulla vita civile in Italia organizzate gratuitamente dallo Sportello Unico sull'immigrazione. Gli stessi crediti potranno essere incrementati attraverso l'acquisizione di determinate conoscenze (es: la conoscenza della lingua italiana, della cultura civica e della vita civile in Italia) e lo svolgimento di determinate attività (es.: percorsi di istruzione e formazione professionale, conseguimento di titoli di studio, iscrizione al servizio sanitario nazionale, ecc). Al conseguimento di 30 crediti si avrà l'estinzione dell’accordo per adempimento.

Prevista, presso il Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione del Ministero dell'interno, l'istituzione dell'anagrafe nazionale degli intestatari degli accordi di integrazione, in cui sono inseriti e gestiti, nel rispetto della riservatezza dei dati personali, tutti i dati relativi all'accordo sottoscritto, i crediti di volta in volta assegnati o decurtati, nonché le vicende modificative e d estintive dell'accordo medesimo. I dati inseriti nell'anagrafe sono comunicati di volta in volta all'interessato, il quale ha accesso diretto all'anagrafe e, in tal modo, può controllare in ogni momento l'iter dell'accordo da lui stipulato.

Per consentire agli uffici nella gestione dell'accordo di integrazione (in particolare gli sportelli unici, il Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione del Ministero dell'interno e le questure) di apportare le necessarie rimodulazioni alla loro organizzazione e alle procedure in uso (in particolare l'istituzione dell'anagrafe nazionale,la formazione del personale degli sportelli unici ai nuovi compiti e procedure, l'approntamento delle misure organizzative necessarie all'effettuazione dei test linguistici e culturali presso gli sportelli unici) l'entrata in vigore del provvedimento è differita di 120 giorni rispetto alla sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

All'accordo è collegato il Piano nazionale per l’integrazione nella sicurezza - Identità e incontro, approvato nel Consiglio dei Ministri del 20 maggio 2010, che riassume la strategia che il Governo intende perseguire in materia di politiche di integrazione, individuando le principali linee di azione e gli strumenti da adottare per promuovere un efficace percorso integrativo degli stranieri immigrati, coniugando accoglienza e sicurezza nel rispetto delle procedure previste dalla vigente legislazione.

Il 4 giugno 2010 inoltre, il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto del Ministero dell'Interno di concerto con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca concernente le modalità di svolgimento del test di conoscenza della lingua italiana, previsto dall'articolo 9 del Decreto Legislativo 25 luglio 1998, n. 286, introdotto dall'articolo 1, comma 22, lettera i) della Legge n. 94/2009.

www.governo.it

Partager cet article

Repost 0
Published by royalmonacoriviera
commenter cet article

commentaires

Présentation

  • : ROYAL MONACO RIVIERA ISSN 2057-5076
  •  ROYAL MONACO RIVIERA      ISSN 2057-5076
  • : Royal Monaco Riviera web magazine fondé par Luigi MATTERA est le PREMIER site online de Monaco en presse écrite . Royal Monaco Riviera, il primo sito online del Principato divenuto cartaceo.ARTE, CULTURA, SOCIETA' della Riviera Ligure e Costa Azzurra!
  • Contact

Recherche