Il nome dello sceicco Mohammed bin Zayed al-Nayan è stato nominato come candidato per il Premio Nobel per la Pace 2021 da un ex destinatario del premio. Come richiesto dalle regole del premio, ogni partecipazione deve essere considerata. Il suo nome è associato a quello del primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, per i loro sforzi di riconciliazione tra i due paesi.

 

Mohammed bin Zayed al-Nayane, principe ereditario di Abu Dabi, ministro della Difesa degli Emirati Arabi Uniti, erede della Presidenza ed Emirato di Abu Dabi, è in corsa per ricevere il Premio Nobel per la Pace 2021 ( Foto: WikiCommons)

Leggi anche: Re del Bahrain riceverà Netanyahu

 

 

 

 

Mohammed bin Zayed al-Nayane e Benyamin Netanyahu nominati per il Premio Nobel dal barone Trimble

 

I nomi dei due candidati, Al-Nayane e Netanyahu, sono sorprendenti. Come ci ricorda l'agenzia di stampa turca francofona Anadolu , il primo ministro israeliano è ovviamente ritenuto responsabile della situazione in Palestina, mentre il principe ereditario di Abu Dhabi, ministro della Difesa degli Emirati Arabi Uniti è responsabile della impegno militare del paese in Yemen e Libia. Per non parlare del fatto che molti Paesi arabi sono già contrari alla scelta di normalizzare i rapporti tra Israele ed Emirati Arabi Uniti, scelta che considerano contraria alla causa palestinese.

Leggi anche: Il re del Bahrain riconosce Israele

 

Tuttavia, i nuovi rapporti diplomatici tra Israele ed Emirati Arabi Uniti, così come con il Bahrein, rientrano perfettamente nella definizione lasciata dal chimico Alfred Nobel alla sua morte, che voleva che il suo premio fosse assegnato alla "personalità che avrà di più o il meglio contribuito alla fratellanza tra le nazioni ”. Opinione condivisa dall'intellettuale e saggista israeliano Ehud Yaari, intervistato da Le Point a settembre: “Il Nobel non è sempre un riferimento, ricordo che è stato addirittura assegnato a Yasser Arafat… Ma colui che certamente il merito, IMHO, è MBZ. Ha dimostrato di essere il più visionario dei leader arabi contemporanei ”.

Alla fine è stato un parlamentare nordirlandese, Lord David Trimble, a nominare ufficialmente i due uomini. Solo pochi eminenti ricercatori, statisti, parlamentari o ex destinatari di un passato Premio Nobel, possono proporre i nomi di potenziali vincitori. Lo stesso Baron Trimble ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace nel 1998, insieme a John Hume, per aver co-firmato l'accordo del Venerdì Santo, ponendo fine al conflitto in Irlanda del Nord.

La prossima settimana, il primo ministro israeliano visiterà per la prima volta gli Emirati Arabi Uniti e il Bahrain , un incontro storico. In Bahrein sarà accolto dal re Hamed ben Issa al-Khalifa e negli Emirati Arabi Uniti si riunirà al principe ereditario Mohammed ben Zayed al-Nayan.

 

Fonti: Anadolu, Le point

 

Nicolas Fontaine