Overblog
Editer l'article Suivre ce blog Administration + Créer mon blog
25 septembre 2020 5 25 /09 /septembre /2020 17:15
Annunciato a Monaco il primo campionato mondiale di motoscafi elettrici

Il primo campionato mondiale di motonautica elettrica è stato lanciato oggi al Monaco Yacht Club dall’ UIM E1 World Electric Powerboat Series con piani per una serie globale su mari e laghi che guideranno la rivoluzione elettrica nell'ambito marino.

 

La UIM E1 World Electric Powerboat Series è il frutto dell'ingegno dell'uomo d'affari spagnolo Alejandro Agag, fondatore della Formula E ed Extreme E; Rodi Basso, ex Direttore Motorsport della McLaren, e il Dott. Raffaele Chiulli Presidente dell'Unione Internazionale Motonautique (UIM).


Agag dice che è il momento giusto per portare gli spettacolari progressi compiuti con l'energia elettrica nel motorsport nell'ambiente marino. Spera non solo di stabilire una nuova classica sportiva, ma anche di dare un contributo duraturo al miglioramento della salute dei mari e degli oceani.

 

"Sono lieto che oggi siamo in grado di annunciare questo straordinario passo avanti nello sport nautico", ha affermato  Chiulli. “Crediamo che questa serie coinvolgerà non solo il pubblico sportivo, gli appassionati di nautica e tecnologia in tutto il mondo, ma anche gli ambientalisti dell'oceano che hanno a cuore il futuro del nostro pianeta. “Gli oceani, i laghi e i fiumi della terra sono sottoposti a un'enorme pressione ambientale e la E1 World Electric Powerboat Series aprirà la strada all'elettrizzante mobilità dell'acqua per le generazioni future."In questo momento l'uso dell'energia elettrica sull'acqua è ancora in una fase embrionale", ha aggiunto. "La mia ambizione è che la serie E1 acceleri l'adozione di barche elettriche, per dimostrare quanto possano essere entusiasmanti e per promuovere soluzioni elettriche e mobilità in acque pulite per i viaggi marittimi in tutto il mondo".

Mentre Agag sarà presidente non esecutivo della nuova impresa, Rodi Basso, un ex ingegnere aerospaziale italiano che ha lavorato con NASA, Ferrari e Red Bull in Formula 1, e Magneti Marelli e McLaren Applied Technologies nell'industria high tech, prenderanno il ruolo di Amministratore Delegato.Basso e Agag si sono riuniti per riflettere sulla nuova idea a Londra durante il blocco. "Il mare per me è qualcosa di molto importante come espressione della natura e da qualche parte vado sempre per ricaricare le batterie, quindi questo progetto è il modo perfetto per celebrarlo", ha detto Basso, che è anche un appassionato velista.“Durante 20 anni di gare automobilistiche ho sempre sognato di utilizzare il motorsport per dimostrare e ottenere visibilità su una tecnologia e poi costruire soluzioni con essa in altri campi.“Con questo campionato accelereremo la diffusione della tecnologia elettrica nell'industria nautica portando gli enormi progressi tecnologici e l'esperienza delle corse automobilistiche. Stiamo per produrre uno spettacolo sportivo emozionante ed emozionante che piacerà a milioni di fan in tutto il mondo ", ha aggiunto.

 

Basso afferma che la serie, che sarà strettamente associata a Extreme E, si svilupperà in tempi ristretti con un intenso programma di test e costruzione per le nuove barche. La serie UIM E1 World Electric Powerboat comprende barche da regata ad alte prestazioni alimentate interamente da sistemi di propulsione elettrica che corrono su brevi percorsi in prestigiose località remote in città e in tutto il mondo.Le futuristiche barche RaceBird sviluppate per la serie incorporano la tecnologia aliscafo, saranno guidate da singoli piloti e saranno in grado di raggiungere velocità mozzafiato fino a 60 nodi - 111 km / h o 69 mph.

 

Le barche sono state sviluppate da SeaBird Technologies, una start-up con sede nel Regno Unito che collaborerà con altre società coinvolte in imbarcazioni ad alte prestazioni per produrre un'imbarcazione da regata super veloce e superleggera, in gran parte monotipo.

 

Progettate da Sophi Horne, le barche non assomigliano a nient'altro sull'acqua. Il concetto sarà sviluppato in collaborazione con SailGP, una lega di regate globale che presenta le regate di vela più veloci del mondo. Nell'ambito della partnership strategica, SailGP fornirà anche supporto per la gestione degli eventi e della logistica.

 

Questa è una partnership incredibilmente entusiasmante che ci consente di continuare ad accelerare il cambiamento verso un futuro più pulito ", ha affermato Sir Russell Coutts, CEO di SailGP. Siamo alimentati dalla natura e SailGP ed E1 condividono lo stesso senso di scopo di essere i principali esempi di tecnologia sostenibile ".

 

Il piano è quello di attrarre fino a 12 squadre che acquisteranno ciascuna due barche, una con sede in Europa e una che sarà immagazzinata sulla St Helena , una ex nave Royal Mail ristrutturata che la serie utilizzerà come "paddock galleggiante" per le regate fuori dall'Europa.

 

Si prevede che i piloti per la serie inaugurale E1 provengano da una serie di background, alcuni dei campionati di motonautica esistenti e altri che effettuano una transizione dalla tecnologia elettrica dei veicoli stradali all'acqua.

Ogni weekend di gara E1 includerà test e qualifiche e poi una serie di gare ad eliminazione diretta che porteranno a una finale che produrrà un vincitore. Un campione del mondo assoluto annuale sarà deciso dai punteggi cumulativi durante la stagione. 

 

Il successo sull'ippodromo dipenderà non solo dalla velocità in condizioni variabili, ma dalla capacità del pilota di conservare l'energia, con una ricarica illimitata consentita per i test e le qualifiche ogni fine settimana, ma una fornitura limitata per i quarti di finale, le semifinali e la finale.

 

L'E1 correrà in incredibili località remote parallelamente a Extreme E e anche in alcune delle città più affascinanti del mondo. I fan non vedono l'ora di vivere paesaggi incredibili e favolosi lungomare urbani mentre seguono la trasmissione della serie in tutto il mondo.

 

La nuova serie è stata concessa in licenza esclusiva dall'UIM, l'organo di governo internazionale della motonautica. Il suo presidente, il dottor Raffaele Chiulli, che è anche presidente della GAISF, l'Associazione Gloabal di tutte le Federazioni Sportive Internazionali, ha detto che l'organizzazione sostiene con entusiasmo un nuovo evento che mira a contribuire alla conservazione dell'ambiente marino.

“In qualità di organo di governo mondiale riconosciuto dal CIO per tutte le attività di motonautica, noi di UIM siamo entusiasti di avere questa opportunità per sostenere e promuovere la conservazione dell'ambiente marino e per stabilire e attuare buone pratiche verso un futuro più sostenibile. 


“L'UIM è lieta di sostenere la ricerca scientifica e la sua diffusione, poiché ciò sosterrà le attività di sensibilizzazione sulle molte sfide specifiche ambientali e climatiche che il mondo deve affrontare oggi. 


“Il lancio di questa iniziativa segnala la capacità dell'UIM di dare il buon esempio e di agire per preservare un ambiente marino sano, che è vitale per il futuro del nostro pianeta. Siamo orgogliosi di collaborare con Alejandro Agag, Rodi Basso ed E1, e sono fiducioso che questa iniziativa, insieme a Extreme E, accelererà la mobilità sostenibile a livello globale ". 

 

Partager cet article

Repost0

commentaires

Présentation

  • : ROYAL MONACO RIVIERA ISSN 2057-5076
  •  ROYAL MONACO RIVIERA      ISSN 2057-5076
  • : Royal Monaco Riviera web magazine fondé par Luigi MATTERA est le PREMIER site online de Monaco en presse écrite . Royal Monaco Riviera, il primo sito online del Principato divenuto cartaceo.ARTE, CULTURA, SOCIETA' della Riviera Ligure e Costa Azzurra!
  • Contact

Recherche